Motor Show Bologna 2016

Auto preferite dagli italiani: la classifica delle migliori 10

Auto preferite dagli italiani: la classifica delle migliori 10
da in Auto nuove, Auto usate, Classifiche auto
Ultimo aggiornamento: Giovedì 17/11/2016 15:48

    Fiat Panda auto più vendute italia

    Scopriamo la classifica delle auto preferite dagli italiani. Recentemente è comparsa in rete su AutoScout24.it una ricerca da parte di uno dei siti più utilizzati per la compravendita di auto che stila una classifica delle 10 vetture più ricercate (e quindi più amate) dagli automobilisti italiani. In questa classifica troverete vetture quasi per tutti i gusti e tutte le esigenze. Si va dalla modaiola citycar, alla vetturetta da città, alla comoda berlina media alla sportiva per i weekend. Ma andiamo ora a scoprirle una ad una.

    Ben costruita, affidabile, comoda anche per cinque persone e sicura. Ecco i punti chiave dell’ultima vettura nella Top 10 delle auto più ricercate nel parco usato italiano, la Ford Focus. La berlina media dell’Ovale Blu nata nel 1998 è giunta alla sua terza generazione, dove ha toccato livelli di finiture mai visti prima e si presenta con un look dinamico. Su strada risulta piacevole da guidare, ed i più smaliziati apprezzeranno le graffianti ST e l’esuberante RS. E’ pure tra le 10 auto più vendute in Europa nello scorso anno, visto che ha fatto registrare ben 213.075 immatricolazioni. L’evoluzione del Ford Kinetic Design, elaborato da Martin Smith quand’era ancora capo design di Ford Europa, piace e si vede.

    Nella classifica delle auto più amate e ricercate non poteva mancare quella che ha rivoluzionato il concetto di auto da città. Stiamo parlando della Smart ForTwo, tanto criticata agli esordi nel 1998 quanto apprezzata ora con notevoli possibilità di personalizzazione ed intelligenti formule di acquisto. La lunghezza di 2 metri e 69 centimetri è ancora “da guinnes“, spettacolare il ridottissimo diametro di sterzata dell’ultima serie. Non manca la versione Cabrio con tetto apribile in tela e nemmeno le sportive varianti Brabus per chi apprezza quel tocco di sportività ed il brio in più che non guasta mai.

    Salendo di una posizione troviamo l’Alfa Romeo Giulietta, fresca di restyling (leggero) che ne ha modificato i tratti per portarla in linea con il family feeling introdotto dalla sorella Giulia. Questa berlina media prende il nome dell’antenata del 1955 (con la quale ha da spartire solo la scritta sul baule, ndr) e si fa apprezzare per la linea sportiveggiante e la dotazione completa. Nella gamma presenti vari allestimenti dall’animo sportivo, non manca la potente Quadrifoglio Verde.

    Si sa, gli italiani sono molto legati alla vetturetta italiana disegnata da Giorgetto Giugiaro nel 1980 che era riuscito ad ottimizzare al massimo lo spazio interno. Tre anni dopo arrivò la versione a trazione integrale che ottenne un successo clamoroso nelle località montane ed in campagna, visto che si prestava all’utilizzo anche sui terreni più impervi. Venne subito definita come auto pratica, versatile ed economica. Appellativi rimasti anche nelle successive generazioni, con l’attuale prodotta nello stabilimento di Pomigliano d’Arco. Nel 2015 in Italia è stata venduta in 139.888 unità conquistando la prima posizione delle auto più vendute nel nostro Paese.

    Nata nel 1957 come evoluzione della 500 Topolino del 1936, la Fiat 500 divenne presto l’auto degli italiani grazie alla sua praticità e la capacità di adattarsi a molte esigenze diverse. Più di tre milioni le unità prodotte fino al 1975, anno in cui venne cessata la produzione. L’attuale modello è stato presentato nel 2007 e fin da subito attirò l’attenzione del pubblico mondiale per le linee retrò che si rifacevano all’antenata. Personalizzabile a piacimento, la 500 è molto amata sia dal pubblico femminile che da quello maschile, sia dai giovani che dai meno giovani. Nel 2015 ha segnato il record delle vendite tra le italiane nel mondo.

    Altra iconica vettura che ha scritto ben più di una pagina nel libro della storia dell’auto è la Porsche 911. Nata dalle idee di Ferdinand Porsche sulla base del mitico Maggiolino Volkswagen. Negli anni si è rinnovata (anche profondamente) ma senza cambiare nei suoi tratti caratteristici: rimarrà sempre l’inconfondibile profilo ed il motore boxer montato a sbalzo dell’asse posteriore che le dona anche una guidabilità particolare.

    Medaglia di legno per una vettura che con l’ultima generazione, tra l’altro rinnovata da poco, ha subìto un cambiamento netto col passato. Da monovolume amata dal pubblico femminile è diventata una berlina media dalle linee dinamiche per attirare maggiormente il pubblico maschile ed i giovani in particolare. Da ricordare che grazie a lei è stato sviluppato il controllo di stabilità che oggi conosciamo. Nel 1997 infatti la prima generazione della Mercedes Classe A non riuscì a passare il “test dell’alce”, per questo motivo venne messo appunto un sistema che migliorasse la tenuta di strada della vettura nelle manovre d’emergenza. L’attuale generazione offre una quantità pressoché infinita di optional per cucirsela addosso, non manca nemmeno la variante A45 AMG con il quattro cilindri di serie più potente al mondo.

    Erede dell’Audi 80, la prima generazione dell’A4 vide la luce dei concessionari nel 1994 e riuscì in poco tempo a raccogliere degnamente la pesante eredità del modello che ha sostituito. Disponibile in carrozzeria berlina e station wagon (la serie b7 anche cabrio e dalla b8 pure Allroad), è una delle auto più apprezzate dai rappresentanti e da coloro che fanno tanta autostrada: merito dell’elevato confort di marcia e dell’alta qualità degli interni realizzati con cura. Nello scorso aprile l’A4 Avant ha ottenuto la prima posizione delle vendite del suo segmento con 1.223 unità

    Fu il grande Giorgetto Giugiaro a disegnare la prima serie della mitica Volkswagen Golf nel 1974. Questo modello rivoluzionò il concetto di berlina media con la sua sportività e la funzionalità degli interni. Il lato sportiveggiante è enfatizzato ancor di più nel modello GTI ma trova massima espressione nella R con trazione integrale. Oramai è giunta alla settima generazione e continua ad essere l’auto più venduta in Europa: nel 2015 ha fatto segnare 648.416 immatricolazioni.

    In prima posizione la vettura dell’Elica con maggior successo di sempre, grazie ai suoi 14 milioni di esemplari venduti in tutto il mondo: stiamo parlando della BMW Serie 3, modello che lo scorso anno ha spento 40 candeline. Se si pensa a berline premium tedesche non può non venire in mente lei con le sue qualità rimaste praticamente intatte in tutte le generazioni. L’ultimo facelift ha aggiornato le linee rendendole più tese ed ha aumentato la funzionalità degli interni.

    1210

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI