Auto storiche: la Coppa Etna ed i suoi piloti

Auto storiche: la Coppa Etna ed i suoi piloti

Il catanese Rino Rao presenta un volume che racconta le gesta delle competizioni automobilistiche in Sicilia, nel primo novecento

da in Auto d'epoca, Mondo auto, Salone auto
Ultimo aggiornamento:

    Coppa Etna

    Le corse d’auto, in Sicilia, hanno segnato una lunga tradizione nel campo delle competizioni automobilistiche. Gare come la targa Florio piuttosto che la Coppa Nissena o la Coppa Etna erano degli appuntamenti imperdibili, all’interno del panorama motoristico nazionale. Gli spettatori siciliani aspettavano impazienti il ripetersi delle gare, all’interno del loro territorio, rievocando le gesta del passato dei grandi piloti che furono precursori dei moderni piloti di Rally.

    Uno dei siciliani che vogliono ancora rievocare quei momenti di grande sport automobilistico è Rino Rao, catanese autore del libro intitolato “La Coppa Etna ed i suoi piloti”. L’autore ripercorre la storia entusiasmante di quel periodo di gare, che si affermò intorno agli anni ’20 e divenne un evento nazionale.

    La competizione veniva organizzata dall’ACI di Catania e si inseriva all’interno della cosiddetta “Primavera Siciliana”, con un calendario di gare e manifestazioni molto nutrito. Il tracciato si snodava nel territorio che circonda il vulcano Etna, attraversando la “Porta Ferdinandea” e ritornando al traguardo, chiudendo un anello di 35 km da ripetere 10 volte.


    I nomi dei piloti dimostrano l’importanza di quella competizione, adesso ricordata nel libro: Nuvolari, Balestrero, De Sterlich, Magistri. Piloti che domavano vetture del calibro di Alfa Romeo, Bugatti, Maserati. Il libro creato dal catanese Rao diventa, così, uno strumento per fare riemergere una memoria che si sta, ormai, perdendo. Una lettura che fa bene ai ricordi ed alla storia dell’auto.

    300

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto d'epocaMondo autoSalone auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI