Autostrade per l’Italia informa: ben 15 milioni i veicoli in marcia per l’esodo pasquale

da , il

    Quindicimilioni di veicoli in marcia nelle autostrade italiane a Pasqua

    Alla stregua delle vacanze estive, in questo squarcio di primavera, tuttavia ancora interessato, qua e là, da fenomeni temporaleschi, in cui cadranno le vacanze pasquali, si prevede nelle autostrade, un traffico veicolare contraddistinto da oltre 15 milioni di veicoli, tutti concentrati dal giorno 4 fino al 10 aprile, data del rientro in massa dei gitanti.

    Il traffico sarà particolarmente sostenuto verso le riviere della Liguria e della Romagna, oltre che verso Firenze, Roma, Napoli; in particolare nella Capitale sono attesi molti turisti e pellegrini per le cerimonie religiose del Venerdì Santo e della Domenica di Pasqua”, ha tenuto a precisare la Società Autostrade in un comunicato diramato oggi.

    La stessa ha precisato che è interdetta la circolazione ai mezzi pesanti, solo in alcuni giorni e a precisi orari, per tutte le altre fasce della giornata, tali mezzi potranno viaggiare, così come, per via dell’accordo congiunto della Polizia Stradale e delle Autorità Locale, particolari accorgimenti, subordinati ai flussi di traffico, potranno essere adottati nei caselli di entrata e di uscita della riviera romagnola e della A14 Adriatica, così come, stessa sorte subiranno le entrate di Roma Sud verso Napoli, sia in entrata che in uscita; su quest’ultimo tratto, qualora le condizioni di traffico fossero rese difficili dal grande flusso veicolare, saranno consigliati percorsi alternativi, nello specifico individuati nella Strada Statale Casilina.

    Al fine di sveltire la percorrenza dei tratti autostradali fatti oggetto di cantieri, la Società Autostrade informa che gli stessi verranno chiusi, ad eccezione di quelli interessati da grandi opere che resteranno presidiati e controllati al fine di non essere da ostacolo alla circolazione.

    Sul sito Autostrade, il calendario delle partenze, individuato per giorni a maggiore criticità, nonché consigli e indicazioni utili, per migliorare al meglio e nella massima sicurezza, l’esodo pasquale.