Autovelox: l’assenza di segnaletica motivo di ricorso

Autovelox: l’assenza di segnaletica motivo di ricorso
da in Codice della strada, Mondo auto, Sicurezza Stradale
Ultimo aggiornamento:

    Attenzione: l'assenza di segnaletica di questo tipo che indichi la presenza dell'autovelox, invalida la multa e le eventuali pene accessorie

    Fondato sul principio secondo il quale l’Autovelox è stato istituito a favore della sicurezza stradale, limitando la velocità dei mezzi e, contestualmente, l’inquinamento e non certo per consentire agli Enti Locali di far cassa con le multe,visto che, ultimamente Comuni, Province e Regioni, pare abbiano trovato un’ottima risorsa finanziaria, con l’uso indiscriminato di questi sistemi; l’autovelox trova la sua ragion d’esistere, quando chi lo colloca si attenga, scrupolosamente, a quanto prevede la Legge e le norme, via,via, emanate sull’utilizzo di questo sistema.

    Detto ciò, poi ci accorgiamo che, dal momento della sua istituzione, fino ad oggi, i ricorsi e le proteste contro l’uso indiscriminato degli autovelox sono stati una valanga che hanno riempito le già colme stanze dei tribunali italiani, perché gli Enti Locali che l’han collocato, troppo spesso si son dimenticati, per usare un eufemismo, di attenersi alle regole.

    Ma in molti, con caparbietà, l’hanno spuntata e si son fatti annullare sia i verbali che, le pene accessorie, leggasi ritiro della patente o decurtazione dei punti. L’ultimo, in ordine di tempo, ha riguardato un automobilista di Teramo che s’è visto infliggere una sanzione e relativa decurtazione dei punti sulla patente, per aver percorso un tratto della superstrada SS 80, Teramo Mare, oltre i limiti di velocità consentiti e, dunque, per questo fotografato dall’autovelox.

    Il Giudice di Pace di Teramo, al quale il cittadino ha indirizzato il ricorso, assistito dalla nota associazione dei consumatori, Federconsumatori Abruzzo, accogliendo il ricorso ha rigettato la sanzione, comprensiva delle pene accessorie, motivando la sentenza con l’assenza di segnalazioni riguardanti la presenza di postazioni di autovelox lungo il tragitto di strada percorso dal ricorrente.

    L’assenza di una segnaletica che indichi, chiaramente, la presenza dell’autovelox è fondamento primario, affinché si possa giustificare la presenza di rilevatori elettronici lungo la strada, così come, l’assenza di segnaletica risulta motivo di annullamento della sanzione e relative pene accessorie, in caso di ricorso, uno di quei casi, insomma, che, trova riscontro benevolo, da parte del tribunale che rigetta la sanzione.

    408

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Codice della stradaMondo autoSicurezza Stradale
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI