Autovelox Milano 2014: mappa delle nuove installazioni

Nuovi autovelox sono arrivati in alcune zone di Milano con limiti di velocità che variano a seconda delle località

da , il

    Autovelox milano 2014

    Non c’è pace per gli automobilisti Milanesi, che sulle loro strade hanno fatto conoscenza con dei nuovi autovelox. Per contrare e prevenire le azioni delittuose dei pirati della strada, a Milano sono state allestite nuove postazioni fisse per il controllo della velocità - più comunemente conosciute come “autovelox” – nei punti della metropoli che vengono considerati più critici per la circolazione stradale. Sono ben sette i dispositivi ad essere stati installati per misurare la velocità dei conducenti su alcuni tratti in particolare e sono attivi da ieri, lunedì 10 marzo. Questa iniziativa, come precisa il comune di Milano, punta soprattutto a sensibilizzare i cittadini e ad informarli sul pericolo della velocità, fattore che influenza di molto gli incidenti della strada, piuttosto che a fare cassa.

    Quest’azione di prevenzione è stata oggetto di propoganda attraverso mezzi quali radio e pannelli luminosi. Sono poi stati distribuiti anche trenta mila volantini per sensibilizzare la popolazione. La segnalazione delle postazioni di questi nuovi autovelox è regolare e un’auto con lampeggianti azzurri avrà il compito, in questi primi tre giorni di iniziativa, di anticipare i nuovi apparecchi di misurazione della velocità affinché i conducenti possano avere il tempo di abituarsi a questa nuova realtà. Ad essere coperte da questi autovelox sono le strade seguenti: via Fermi, via Palmanova, via Bazzi e il Cavalcavia del Ghisallo (limite di 70 km/h) e via Chiesa Rossa, via dei Missaglia e via Famagosta (limite di 50 km/h). L’autovelox del Cavalcavia Monte Ceneri è sempre attivo, anche se sempre in questo punto vengono registrate numerose infrazioni legate alla velocità.