Bentley Continental Supersport: la supercar inglese al Nurburgring

la Bentley più potente ed ecologica del immediato futuro prossimo è stata pizzicata durante testi dinamici sul tortuoso circuito tedesco del Nurburgring, l'Inferno Verde

da , il

    Bentley Continental Supersport: la supercar inglese al Nurburgring

    Continua la fase di messa a punto della Bentley Continental Supersport, quella che si prospetta come l?auto più potente e pulita del marchio inglese è stata avvistata al Nurburgring.

    Il noto circuito tedesco del Nurburgring, conosciuto anche come l?Inferno Verde, vede costantemente le case europee sfruttare la varietà delle sue curve come banco di prova per le automobili più potenti.

    A lasciare il segno sull?asfalto tedesco è stata questa volta una delle supercar più curiose e interessanti del futuro più prossimo, la Continental Supersport; presentata allo scorso Salone di Ginevra ha presentato una carta d?identità eccezionale e non ci riferiamo soltanto ai 630 cavalli o alla velocità massima dichiarata di 329 km/h. Quello che ha lasciato a bocca aperta addetti ai lavori e pubblico è stato venire a conoscenza che la grossa coupé inglese sarà la prima auto del marchi ad essere alimentata anche a bioetanolo.

    Oltre ad essere una innovazione assoluta la Continental Supersport rappresenterà una pietra miliare nella storia del marchio Bentley, visto che dopo di lei, a partire dal 2012, tutte le automobili prodotte dalla casa di Crewe andranno a bioetanolo.

    Gli scatti ?rubati? confermano le linee e le scelte estetiche apprezzate durante l?evento ginevrino; lo stile inconfondibilmente Bentley è riproposto in chiave racing grazie a generose prese d?aria grigliate e ad un assetto rasoterra.

    La Continental Supersport è quanto mai muscolosa e imponente e la colorazione Matt Black scelta il muletto al Nurburgring le conferisce una cattiveria non comune.

    Riguardo il lancio commerciale della Bentley Continental Supersport dovremo attendere la fine dell?anno, per il prezzo è verosimile aspettarsi una cifra prossima, se non superiore, ai 250.000 euro.

    [Foto tratte da: www.autoweek.com]