Bentley Hybrid Concept: la Mulsanne ibrida al Salone di Pechino 2014 [FOTO]

Al Salone di Pechino 2014 la Bentley Hybrid Concept che anticipa il sistema ibrido che vedremo nella Suv del brand premium britannico

da , il

    Ultimamente son sempre più le Case automobilistiche che si affacciano nel recente e complicato mondo delle vetture ibride: i Costruttori giapponesi sono quelli con più esperienza nel settore ma gli europei non restano mica a guardare. In occasione dell’edizione 2014 del Salone di Pechino (dal 21 al 27 aprile), Bentley svela un prototipo della sua ammiraglia Mulsanne spinta da propulsione ibrida: la Hybrid Concept.

    Non è un caso che la presentazione ufficiale avvenga proprio in Cina. Il paese asiatico è infatti il mercato più importante per i brand premium e le auto di lusso.

    Dall’Ufficio Stampa di Bentley fanno sapere che questo prototipo è stato realizzato per testare la tecnologia ibrida che verrà applicata nel SUV che arriverà sul mercato nel 2017: sarà lo sport utility vehicle più lussuoso del mondo. Andiamo a scoprirne di più.

    La Bentley Hybrid Concept possiamo definirla come “auto-studio” poiché serve appunto per sviluppare al meglio la propulsione ibrida che vedremo nel primo Suv della Casa britannica, oltre che per stupire e attirare l’attenzione nel Paese che più ama le vetture di lusso. Il sistema ibrido che si nasconde sotto la carrozzeria lunga più di 5 metri e mezzo aumenta la potenza del 25% riducendo allo stesso tempo le emissioni di anidride carbonica ben del 70%! E’ comunque possibile viaggiare in modalità completamente elettrica, quindi ad emissioni zero, per un massimo di 50 chilometri.

    Per quanto riguarda l’estetica la Mulsanne ibrida si distingue a colpo d’occhio per i dettagli in rame: di questo materiale sono finite infatti le cornici delle lenti dei gruppi ottici anteriori, la calandra, le pinze dei freni e le modanature nella parte bassa della carrozzeria. Pure l’abitacolo riprende questo tipo di finitura che ben si sposa con gli inserti del cruscotto in radica realizzati a mano. C’è da dire però che forse il carattere usato per la dicitura “hybrid” posta sulla plancia ricorda troppo quello delle versioni più ecologiche di Porsche: qui salta fuori l’appartenenza al Gruppo Volkswagen.

    Adesso non ci resta che lasciarvi alla visione di tutte le foto live nella nostra gallery, direttamente dal Salone di Pechino 2014.

    Salone di Pechino 2014, le auto esposte