NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Benzina: Agip aumenta, gli altri si adeguano

Benzina: Agip aumenta, gli altri si adeguano

“Questa incapacità degli altri operatori di decidere in autonomia la propria politica dei prezzi - scrive l’Associazione dei consumatori, segnalando il caso a Mister Prezzi - è l’ennesimo sintomo della totale mancanza di concorrenza in un mercato che incide così tanto sulle tasche dei consumatori

da in Associazioni Consumatori, Mondo auto, Prezzo benzina, Sciopero benzinai
Ultimo aggiornamento:

    Agip

    Continua l’indignazione da parte delle Associazioni dei Consumatori, lo dimostra l’ennesima presa di posizione di Altroconsumo che fa sentire la propria voce sempre più forte a proposito dei rincari relativamente ai costi dei carburanti, benzina verde in particolare e soprattutto alla luce dei rincari che l’Agip ha attuato sui loro prodotti così mettendo anche le altre Compagnie nelle condizioni di procedere esse stesse allo stesso modo. Il piano messo in atto dall’Agip è ancora più grave se solo si pensa che la Compagnia ha aumentato di due centesimi il costo della benzina da un giorno ad un altro.

    Non è certo la prima volta che l’Agip procede in questo modo, si pensi a quanto avvenuto nello scorso mese di agosto quando la Compagnia giunse ad aumentare il costo alla pompa della verde di ben tre centesimi di euro col risultato che alle altre Compagnie non parve vero di essere messe nelle condizioni di aumentare a loro volta i propri prezzi e così si allinearono in massa ai rincari attuati dall’Agip, il risultato è stato allora come ora di aver visto crescere il prezzo consigliato di 1,7 centesimi di euro.

    “Questa incapacità degli altri operatori di decidere in autonomia la propria politica dei prezzi – scrive l’Associazione dei consumatori, segnalando il caso a Mister Prezzi – è l’ennesimo sintomo della totale mancanza di concorrenza in un mercato che incide così tanto sulle tasche dei consumatori. Gli aumenti decisi da Agip, poi, non sono affatto giustificati dall’andamento del prezzo del petrolio: un prezzo che continua a essere altalenante e che di certo non giustifica rincari così repentini”.

    Il risultato è che di fronte a tali aumenti l’Agip si dimostra essere apripista dei ritocchi in su del costo dei carburanti e la conseguenza di quanto avvenga poi al momento di fare benzina è sotto gli occhi di tutti.

    356

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Associazioni ConsumatoriMondo autoPrezzo benzinaSciopero benzinai
    PIÙ POPOLARI