Benzina: meno cara al nord e più al sud

da , il

    Una sorta di mappa per reperire il distributore di carburanti meno costoso d'Italia

    Paese che vai, benzina che trovi, verrebbe da dire, ma non sarebbe neanche esatto, perché la benzina, in linea di massima, è uguale ovunque si vada, semmai cambia il prezzo.

    E così, in questo tour alla caccia della benzina meno cara, non mancano le sorprese, per esempio scopriamo che al sud, dove la benzina dovrebbe costare meno, non per un mero assistenzialismo, ma per il motivo che la benzina viene raffinata nel Meridione, Sicilia in testa, dove per farlo le popolazioni hanno pagato e stanno ancora pagando un tributo fatto da un paesaggio devastato, la benzina costa di più e meno al nord.

    E così, ci accorgiamo che, ad esempio, sulla A1, Milano ? Napoli, un litro di verde, all?inizio di agosto, era prezzato 1,332 al litro, contro l?1,342 euro della A14. E non è finita qua, fra un?area di servizio ed un?altra, le differenze possono anche essere dell?ordine di 8 centesimi di euro al litro. Al punto che, a Milano e Roma, o meglio nei tratti stradali che lambiscono queste metropoli, la benzina costa meno che a Bologna, Napoli e Foggia.

    E così, secondo Altroconsumo, che ha condotto l?inchiesta, alla stazione di servizio di Rio Vivo Est, in località tra Foggia e Lanciano, il diesel più caro è in agguato, 1,204 euro ed a Sangro Est la benzina più costosa è lì che vi aspetta, al varco; 1,139 euro, con differenze, fra un distributore caro e uno meno caro, di ben 3,25 euro per un pieno di 50 litri.

    A questo punto occorrerebbe, stante l?enorme differenza di prezzo da una stazione ad un?altra, una vera e propria guida del carburante meno caro, come quella fornita da Autostrade, aggiornata in tempo reale sui prezzi comunicati direttamente dai benzinai.

    Ed adesso, ecco il benzinometro aggiornato al 10 agosto 2007.