Benzina: nuovi aumenti di prezzo legati all’Iva

Benzina: nuovi aumenti di prezzo legati all’Iva

Il prezzo della benzina salirà nuovamente in seguito agli aumenti dell'Iva

da in Mondo auto, Prezzo benzina, Sciopero benzinai
Ultimo aggiornamento:

    benzina prezzo aumenti iva

    Il prezzo della benzina aumenterà di nuovo a causa degli aumenti dell’Iva. Questa passerà dal 20 al 21% e ciò influirà sicuramente anche sui prezzi del carburante, provocando un rincaro della benzina e del diesel che dovrebbe essere rispettivamente di circa 1,32 e 1,22 centesimi. Le prime reazioni negative alla notizia sono arrivate da Federconsumatori e Adusbef, che hanno dichiarato che i rincari saranno resi più pesanti dalle misure messe in atto dal governo e dall’aumento dell’accisa sui carburanti.

    Proprio dal settore dei carburanti, secondo le due associazioni, arriveranno le maggiori ripercussioni, che comporteranno una nuova ricaduta per le famiglie, in quanto gli aumenti in questo comparto hanno effetti diretti sulle tasche dei cittadini e indiretti sul tasso di inflazione. Secondo i primi dati, i prezzi raccomandati sarebbero stabili da due giorni, con un leggero ribasso in tutto il territorio. Le rilevazioni indicano che la benzina varia tra 1,626 degli impianti Esso a 1,632 euro/litro di quelli Q8 e TotalErg, il gasolio varia da 1,501 (Esso) a 1,511 euro/litro (TotalErg), mentre il Gpl si paga tra i 0,719 (Eni) e 0,735 euro/litro (TotalErg).

    I prezzi delle compagnie no-logo invece sono aumentati per via del rincaro delle quotazioni internazionali del petrolio che si è registrato nei giorni scorsi.

    In questi distributori il prezzo della benzina ha raggiunto quota 1,536 euro/litro, il diesel 1,403 euro/litro e il gpl ha raggiunto 0,714 euro/litro. Una situazione che non potrà certo fare piacere agli automobilisti le cui tasche ormai sono continuamente prese di mira.

    310

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo autoPrezzo benzinaSciopero benzinai
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI