NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Benzina: perchè non sotto l’euro?

Benzina: perchè non sotto l’euro?

La benzina non scende sotto l'euro alla pompa nonostante il petrolio sia sceso a 36 dollari al barile, un fatto questo che in un periodo di crisi dei consumi non agevola di certo la spesa degli italiani

da in Mondo auto, Sciopero benzinai
Ultimo aggiornamento:

    Benzina

    Purtroppo ci si abitua facilmente a pagare la benzina a prezzi stellari quando il petrolio sale di prezzo come accaduto a metà dello scorso anno, ma non si riesce a capire perché, con il greggio a quota 36 dollari al barile, la benzina non riesce a piazzarsi al di sotto dell’euro alla pompa.

    Se lo chiede Federcontribuenti che dichiara che “si aspettava una scesa ancora maggiore dei prezzi dei carburanti alle pompe di benzina”, denuncia Federcontribuenti, in realtà “i veri effetti di riduzione si sono registrati solo nei giorni natalizi ma subito dopo i prezzi si sono riportati sopra l’euro”.

    Vero è che la benzina non è più ai quasi massimi storici che la collocavano ad oltre un euro e cinquanta centesimi dei mesi passati ma ciò non toglie che una riduzione, così come dovrebbe essere in questi periodo in cui il petrolio è sceso notevolmente, inciderebbe positivamente anche sul costo della vita, visto che il costo dei carburanti si riflette eccome sulla spesa degli italiani. Per questo, aggiunge Alfonso Polara della Federcontribuenti Nazionale, “sollecitiamo un intervento del Governo e dell’Antitrust affinché garantiscano un reale controllo dei livelli dei prezzi.

    Non si spiega infatti, perché ancora ad oggi non ci sia stato un intervento concreto a correzione dei prezzi, continuando di contro ad incassare maggiori accise”.

    256

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo autoSciopero benzinai
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI