Benzinai, sciopero di sette giorni in programma

Benzinai, sciopero di sette giorni in programma

I benzinai sono pronti allo sciopero

da in Auto GPL, Prezzo benzina, Sciopero benzinai
Ultimo aggiornamento:

    benzinai sciopero sette giorni

    I benzinai dopo le ipotesi emerse di liberalizzazione della rete carburanti sono pronti allo sciopero. Figisc, la federazione che riunisce i benzinai della rete ordinaria, e Anisa Confcommercio, che associa i gestori delle aree di servizio autostradali, hanno proclamato uno sciopero nazionale su tutta la rete stradale e autostradale della durata di sette giorni. Le modalità e le date precise saranno decise dagli organi dirigenti delle due federazioni nei prossimi giorni. Una decisione che è stata presa a difesa della categoria.

    La scelta di intervenire sull’esclusiva di fornitura nella rete carburanti, sostengono le associazioni di categoria, non produrrà alcun effetto sui prezzi, ma otterrà il risultato di far espellere i gestori dalla rete alla scadenza dei loro contratti e di far rendere loro dalle aziende petrolifere e dai retisti convenzionati più difficile il lavoro. La norma che autorizza gli impianti a funzionare 24 ore su 24 solo nella modalità self service senza la presenza dell’operatore è un altro problema.

    L’attacco contro i gestori non si può giustificare con l’obiettivo di calmierare i prezzi dei carburanti, perchè da un anno la responsabilità dell’aumento del costo della benzina è dovuta per l’80% all’aumento delle imposte deciso con le manovre sulle accise, mentre l’aumento della materia prima ha inciso per il 20%. I costi di distribuzione pesano sul prezzo finale per meno del 10%, poco più del 2% lo percepisce il gestore, un importo fisso qualunque sia il prezzo del prodotto, contro una quota di imposte che vale il 60% del prezzo della benzina.

    309

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto GPLPrezzo benzinaSciopero benzinai
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI