Biocarburanti: la Francia secondo produttore europeo

Biocarburanti, Francia al secondo posto, ma è questa la strada giusta?

da , il

    L?affrancamento dal petrolio e dai suoi derivati è cosa buona e giusta ma quando non passa da soluzioni che alla lunga finiscono per procurare più problemi ambientali di quelli che cercano di risolvere.

    E? il caso della Francia che, in quest?ultimo periodo,sta concentrandosi sempre di più verso soluzioni atte a sviluppare biocarburanti al punto da meritarsi il primato di primo produttore, subito dopo la Germania, di questo innovativo sistema atto a ricavare energia dai vegetali.

    Il traguardo cui vuol giungere lo Stato d?oltralpe è ambito, ridurre la dipendenza dal petrolio nei prossimi due anni di oltre il 7% senza che ciò non abbia scatenato proteste di parte della popolazione allarmati dal fatto che procedendo in questa direzione si sottrae spazio e terreni alle coltivazioni destinate all?alimentazione umana ed animale.

    Problema trascurabile,secondo Michel Barnier ministro dell?agricoltura francese, non per il fatto di non dare priorità alle coltivazioni destinate all?alimentazione, ma perché tale problema in Francia non si pone neanche, visto che entrambe le soluzioni possono tranquillamente convivere fra di esse.