NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

BMW 118d, buoni i motori, molto scarso il confort

BMW 118d, buoni i motori, molto scarso il confort
da in Auto nuove, Bmw, Bmw Serie 1
Ultimo aggiornamento:

    BMW 118

    Non eccelle in comodità, del resto, nonostante sia una 5 porte, la BMW 118 turbodiesel, resta sempre una 2+2, motivo per cui, il confort per i passeggeri “posteriori”è, sicuramente, limitato, stessa cosa riguardo la visibilità, molto scarsa, soprattutto in manovra.

    Anteriormente non si “naviga” di certo nello spazio, tutt’altro, da questo punto di vista, la 118d lascia molto a desiderare, visto che si avverte, in marcia, quella fastidiosa sensazione di costrizione e di eccessiva vicinanza fra il conducente e il passeggero.

    Molto meglio fa il riuscito 2,0 litri turbodiesel con 122 cavalli di potenza che elargisce alte prestazioni ed un’ottima sportività, lo vediamo dalle doti di accelerazione, meno di 8 secondi per passare da 0 a 100 orari e dalla velocità massima, 220 chilometri orari, per una vettura che pesa pur sempre 1.350 chilogrammi.

    La 118d è una trazione posteriore e chi, guidandola, dovesse meravigliarsi di fronte ad una tenuta di strada eccellente oltre ogni aspettativa, sarebbe portato a pensare che grande merito vada proprio alla trazione e, invece, un plauso va sicuramente ascritto all’elettronica di cui gode la piccola bavarese, a cominciare dall’ESP, che tiene salda la vettura sia in frenata che in curva e al sistema DSC, oltre alle eccellenti sospensioni rigide e al precisissimo sterzo docile sempre, manovre comprese e quando si entra in una curva a velocità non del tutto adeguata.

    Buona anche la dotazione di serie che annovera anche il filtro antismog, in tutte le versioni, inoltre da annoverare: i sensori parcheggio e pioggia, l’ABS, una ricca dotazione di airbag nei punti nevralgici della vettura, gli alzacristalli elettrici, i cerchi in lega leggera, il cruise control, il clima automatico, i fari allo xeno, i retrovisori esterni elettrici, un potente impianto radio/CD.

    Tuttavia la BMW non è riuscita a ricavare un abitacolo confortevole ed adeguato alla classe della vettura che, oltretutto, soffre problemi non irrilevanti di spazio anche per il vano bagagli.

    Buoni invece sono i consumi, visto che si riescono a spuntare i quasi 18 km con 1 litro di gasolio e, per quanto riguarda i prezzi, la 118 non è proprio economicissima, si parte da 26.500 euro, per la base e si sfiorano i 30.000 euro per la Futura, la versione media in fatto di allestimento per giungere a 31.000 euro per l’allestimento al top di gamma.

    407

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto nuoveBmwBmw Serie 1
    PIÙ POPOLARI