Bmw 135I MSport Coupè: brucianti prestazioni

da , il

    Bmw 135I MSport Coupè: brucianti prestazioni

    Della BMW Serie 1 conosciamo quasi tutto, forse è passato un po? inosservato il fatto che la vettura monta anche un motore di 3,0 litri biturbo a benzina 6 cilindri in linea, che eroga ben 306 cavalli di potenza, per questa accattivante coupè a sole due porte, a trazione posteriore, denominata Bmw 135 I MSport Coupè.

    Ciò che coglie immediatamente in quest?auto è il sound stupefacente del motore che non nasconde la sua potenza anche a folle e con un filo di acceleratore, ciò che impressiona è alla guida, dove ovunque ci si trovi, in città e, soprattutto nei lunghi rettifili extraurbani, la vettura si riprende velocemente e sale di giri come nulla fosse. Ovvio che elargendo tanta potenza, la MSport Coupè avrà sospensioni più adattate al temperamento di guida della sportiva in questione, ciò a causa di un irrigidimento voluto dal costruttore al fine di mantenere al meglio la strada e alle sollecitazioni provenienti dal motore in accelerazione e non solo.

    Dunque maggior tenuta di strada e prestazioni davvero brucianti, si pensi ai poco più di 5 secondi per accelerare da 0 a 100 orari e ai 250 km/h di velocità massima, limitata elettronicamente, certo, con tante prestazioni, ne pagano un po? i consumi, si pensi che la vettura non percorre più di 11 chilometri con 1 litro di benzina, traguardi raggiunti grazie alla precisione del cambio a 6 marce manuale, che però è un po? duro negli innesti, ma questo si può perdonarlo ad un?auto capace di dare così tanto.

    Una sportiva purosangue, dunque, eppure ben fatta e curata con attenzione all?interno, dove, all?insegna di una guida corsaiola, si veda l?assetto di guida ribassato, si è pensato ad arredarla apparentemente in maniera più spartana, tessuto anzicchè pelle nei sedili, ma anche questa è una scelta della Casa bavarese per quest?auto. C?è da dire che dove delude la MSport Coupè, è nella concezione del confort posteriore, vecchio stampo, dove chi sta dietro è sacrificato dai minori spazi, da un lato e dalla mancanza di appigli, dall?altro.

    Tuttavia buona la dotazione di serie, con 6 airbag, alzacristalli elettrici, climatizzatore automatico bi-zona, computer di bordo, sofisticato impianto radio/cd/mp3, retrovisori elettrici esterni, volante in pelle regolabile in altezza e profondità, come i sedili anteriori, ABS, controlli di trazione e stabilità elettronici, DSC, DTC, fari allo Xeno. A parte si pagano i sedili in pelle e il navigatore satellitare.

    Rispetto alla concorrenza diretta, rappresentata ad esempio da Alfa Romeo GT e Mazda RX-8, la BMW costa sensibilmente di più, si pensi che la vettura, priva di optional, ha prezzi a partire da 41.500 euro.