NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

BMW al Salone di Detroit 2014: le novità dell’Elica al NAIAS [FOTO]

BMW al Salone di Detroit 2014: le novità dell’Elica al NAIAS [FOTO]

Prosegue la nostra carrellata sulle novità che i vari costruttori hanno portato al NAIAS 2014

da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2014, Auto nuove, Bmw, Salone auto, Salone di Detroit 2017
Ultimo aggiornamento:

    Prosegue la nostra carrellata sulle novità che i vari costruttori hanno portato al NAIAS 2014. Questa volta tocca a BMW, che si è presentata al Salone di Detroit con delle interessanti novità, principalmente dedicate a quella fascia di pubblico di amanti della guida. Stiamo parlando prima di tutto delle cattivissime BMW M3 ed M4, le nuove proposte della casa dell’Elica per rivaleggiare con le varie Audi RS e Mercedes AMG. Anche se l’attenzione – giustamente – tutta rubata dalle due Emme, ci sono anche in esposizione la nuova BMW Serie 2 Coupé, variante con la coda della Serie 1, e la BMW X1 Model Year 2014. Completa il quadro la BMW Z4, esposta nella nuova versione Pure Fusion Design che fa dell’allestimento ricco ed elegante il suo punto di forza.

    BMW M3 ed M4

    Sono loro le protagoniste della scena a Detroit. In sostanza, al di là della differente denominazione, si tratta della stessa auto: la M3 è la berlina, la M4 è la coupé, ma bene o male, sia a livello di stile che di meccanica, non ci sono differenze. Il frontale è molto aggressivo, capace di essere perfettamente adeguato al generoso motore che porta in dote. I gruppi ottici sono accigliati e raccordati al tipico Doppio Rene, che sulle versioni preparate dalla divisione BMW Motorsport è decorato con listelli doppi verniciati in nero lucido. Il paraurti anteriore è stato ridisegnato dai designer per avere prese d’aria maggiorate, incorniciate da forme elaborate e spigolose, che indubbiamente attirano gli sguardi. Come optional si potrà anche avere il tetto in fibra di carbonio, che contrasterà con il colore della carrozzeria e permetterà di risparmiare 5 kg sulla berlina e 6 kg sulla coupé. Il loro cuore pulsante è il 3.0 litri sei cilindri in linea TwinPower Turbo con doppia sovralimentazione, dotato di una potenza di 431 cavalli, con una coppia massima di 550 Nm. Le prestazioni prevedono una velocità massima autolimitata a 250 km/h (280 km/h con l’apposito kit performance), con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi.

    BMW Serie 2 Coupé

    Fresca di presentazione, la BMW Serie 2 Coupé è la naturale erede dell’attuale BMW Serie 1 Coupé che, come è stato per Serie 3 e Serie 4, per differenziarsi maggiormente dal modello da cui deriva (la Serie 1 per l’appunto), adotta una numerazione differente. Lo stile è aggressivo e filante, sicuramente accattivante e sportivo, ancora di più nella versione con il kit estetico M, proposto al pubblico americano sulla 235i che viene portata al debutto proprio a Detroit.

    La versione M235i, top di gamma, monta sotto al cofano il sei cilindri in linea biturbo benzina da 3.0 litri di cilindrata, capace di sviluppare ben 326 cavalli tra i 5.800 ed i 6.000 giri al minuto ed una coppia di 450 Nm, costanti tra i 1.300 ed i 4.500 giri al minuto. Le prestazioni sono davvero notevoli: lo 0-100 km/h viene bruciato in 5 secondi netti (4,8 secondi per l’automatica-sequenziale), mentre la velocità di punta è autolimitata a 250 km/h. Il consumo medio dichiarato è pari ad 8,1 litri per 100 km (7,6 litri/100 km), mentre le emissioni nocive prevedono un valore di 189 g/km di CO2 (176 g/km). Questa versione monta anche il differenziale autobloccante meccanico posteriore, per massimizzare le performance di guida.

    BMW X1 MY 2014

    Si rinnova in alcuni dettagli estetici la BMW X1 e lo fa in vista del nuovo modello (che verrà lanciato nel mercato nel 2015) con un Model Year 2014. Esteticamente balzeranno subito le prese d’aria maggiorate in termini di dimensioni e collocate, come chiaramente da tradizione, sul frontale per esprimere ancora più grinta e sportività. La gamma, però, resterà la stessa di sempre, sia con trazione anteriore che integrale.

    BMW Z4 Design Pure Fusion

    Oramai comincia ad avere qualche annetto sulle spalle la BMW Z4, ma resta comunque attuale e molto bella. Al NAIAS di Detroit c’è esposta la nuova BMW Z4 Design Pure Fusion, dotata di uno speciale allestimento capace di distiguerla da tutte le altre versioni. Tanto per cominciare, all’interno l’ambiente è impreziosito dai rivestimenti in pelle Nappa di colore “Ivory White”, con cuciture marroni a contrasto, che sono presenti sia sui sedili sportivi traforati, che su pannelli porta e tunnel centrale. La parte inferiore della plancia è dello stesso colore dei sedili, mentre la fascia centrale è in tinta biscotto e quella superiore è nel classico colore nero. L’altro elemento che salta immediatamente all’occhio sono le modanature in legno “Finelin”, che danno un tocco di prestigio in più a tutto l’ambiente interno. Esteticamente, invece, non troviamo niente di particolarmente rivoluzionario: l’esemplare esposto a Detroit monta cerchi a raggi e vernice bianca, ma per la Design Pure Fusion si potrà optare anche per il nuovo colore marrone “Sparkling Brown” metallizzato.

    874

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAnticipazioni AutoAuto 2014Auto nuoveBmwSalone autoSalone di Detroit 2017
    PIÙ POPOLARI