BMW i8 Roadster 2018: al Salone di Los Angeles l’ibrida plug-in scoperta [FOTO]

BMW i8 Roadster andrà ad affiancare la versione coupé, uscita sul mercato attesa nel 2018. Il debutto sarà l Salone di Los Angeles

da , il

    La presentazione è attesa al Salone di Los Angeles 2017, a dicembre. Di BMW i8 Roadster, però, sappiamo quasi tutto. Le ultime immagini della versione convertibile dell’ibrida plug-in i8 arrivano direttamente da BMW, dall’impianto di Lipsia.

    L’attenzione si concentra sulla soluzione adottata per il tetto. Si nota chiaramente la struttura con le due gobbe a nascondere il roll-bar, sulle quali è poggiata la capote con rivestimento in tessuto. Configurazione tipo Targa, apertura comandata elettricamente e tetto che va a riporsi dietro i sedili. Gobbe che adottano un prolungamento per raccordarsi poi alla coda. I dubbi legati all’apertura delle portiere, verso l’alto su BMW i8, sembrerebbero confermare uguale meccanismo, dalla presenza sul telaio in fibra di carbonio del punto d’attacco del pistone pneumatico. In tal caso, sarebbero porte prive della cornice superiore intorno ai finestrini.

    BMW i8 Roadster, le caratteristiche attese

    BMW i8 Roadster 2018 è il prossimo tassello atteso nella gamma BMW i, ampiamente previsto, d’altronde. Già al CES di Las Vegas del 2016 si utilizzò la carrozzeria senza il tetto per annunciare le tecnologie di ultima generazione in materia di connettività e automazione, con il concept BMW i Future Interaction. Adesso il processo è nelle battute conclusive, BMW i8 Roadster 2018 è pronta ad affacciarsi sulla scena ed il palcoscenico sarà il Salone di Los Angeles (a calendario dall’1 al 10 dicembre).

    Oltre all’ovvia modifica delle linee della carrozzeria, la sostituzione del tetto con un elemento in stile targa – apparentemente un hard-top removibile, dalle immagini del teaser e dalle foto spia – la presenza di due gobbe dietro i sedili, la conferma delle portiere con apertura a elitra, BMW i8 Roadster 2018 dovrebbe segnare un’evoluzione dei contenuti tecnologici visti sulla Coupé.

    Connettività sì, ma anche e soprattutto automazione alla guida, con l’integrazione di alcuni sistemi apprezzati su BMW Serie 5 e l’ultima arrivata, nuova BMW X3. L’impianto tecnico replicherà quello della i8 coupé. Ovvero, motore turbo benzina 1.5 litri 3 cilindri da 320 Nm di coppia massima abbinato a un’unità elettrica da 130 cavalli e 250 Nm, per una potenza del sistema ibrido pari a 362 cavalli.

    Sarà interessante scoprire a quanto ammonterà l’aggravio di peso della BMW i8 Roadster, dopo i necessari irrigidimenti strutturali della piattaforma BMW i, che porta a 1.560 kg la massa complessiva della coupé.

    L’autonomia di marcia in modalità elettrica di BMW i8 Roadster sarà superiore a quella dell’attuale variante col tetto rigido. Questo grazie al nuovo pacco batterie agli ioni di litio, dalla capienza di 10 kWh (quasi il doppio di prima). La percorrenza in modalità zero emissioni sarà quindi maggiore fino al 50% in più degli attuali 37 chilometri.

    L’arrivo sul mercato è previsto per la prima metà del 2018, assieme al restyling della i8. La meccanica rimarrà invariata fino al 2022 quando farà il suo debutto la variante elettrica pura.

    Leggi anche: BMW i8 Protonic Red