Bmw Isetta: un progetto per il 2011

Il nome Isetta, comunque, non deve indurre in errore, la piccola di Casa Bmw infatti avrà soluzioni del tutto futuristiche contrassegnata da motori sia benzina che diesel con emissioni inquinanti di Co2 al di sotto dei 99 gr/km

da , il

    BMW Isetta

    Non è detto che ciò che si sperimenta debba finire per essere inserito nei programmi certi e futuri di una Casa automobilistica, resta però il fatto che la Bmw in questo periodo guarda indietro negli anni, indietro di mezzo secolo, rivolgendo lo sguardo all?Isetta.

    L?eventuale futura city car potrebbe nascere da una sorta di partnership fra la Casa tedesca e l?Università Bath che ha sede nel Regno Unito volto alla realizzazione di una auto a tre e quattro ruote, a motore e trazione posteriore di piccole dimensioni facilissima da parcheggiare e con interni caratterizzati da una filosofia abitativa che si avvicina tantissimo alle soluzioni adottate sulla Toyota IQ e dunque nata per tre passeggeri adulti, conducente compreso e un bambino.

    Il nome Isetta, comunque, non deve indurre in errore, la piccola di Casa Bmw infatti avrà soluzioni del tutto futuristiche contrassegnata da motori sia benzina che diesel con emissioni inquinanti di Co2 al di sotto dei 99 gr/km., compresa una versione elettrica ad emissioni zero.

    Nei programmi di Bmw per la realizzazione della nuova Isetta si opererà in modo da testare sperimentalmente il veicolo dandolo in comodato d?uso, una volta che si provvedesse ad una fabbricazione in serie, a coloro che vorranno provare le potenzialità della nuova Isetta per strada.

    Resta il fatto di capire i tempi necessari per il debutto della nuova Isetta BMW, fonti accreditare parlano di una prima apparizione in un Salone dell?Auto da privilegiare entro il 2011, poi si vedrà!