BMW: la divisione M vuole una propria supercar

BMW: la divisione M vuole una propria supercar

La divisione M di BMW vuole produrre una propria supercar, sfida con cui non si cimenta dai tempi della BMW M1 alla fine degli anni '70

da in Auto sportive, Bmw, Supercar
Ultimo aggiornamento:

    bmw m1 supercar 1978

    La divisione M della BMW, nota per la realizzazioni di versioni sportive delle auto del marchio tedesco, vorrebbe produrre autonomamente una propria supercar. A rivelarlo è stato Albert Biermann, responsabile ricerca e sviluppo, in un’intervista rilasciata alla testata Inside Line. BMW M non produce una supercar dai tempi della BMW M1 nel 1978. «Il nostro lavoro è vendere emozioni e divertimento usando le tecnologie socialmente accettabili in un dato momento – ha affermato Biermann – Che sia un motore elettrico o a combustione non ci interessa».

    «Da un punto di vista tecnico abbiamo tutto per costruire una supercar – ha aggiunto l’ingegnere – Ne abbiamo parlato tante volte, ma non siamo mai riusciti a realizzare questo progetto: tutto ciò che facciamo deve portare profitti.

    Oggi stiamo imparando a migliorare i nostri turbo: siamo tremendamente vicini alle prestazioni di un motore naturalmente aspirato, ma con consumi molto inferiori. Non possiamo solo continuare ad aumentare la potenza: BMW M non vende cavalli».

    222

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto sportiveBmwSupercar
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI