Motor Show Bologna 2016

Bmw M5 special edition 30 Jahre: mai cosi potente [FOTO]

Bmw M5 special edition 30 Jahre: mai cosi potente [FOTO]

Bmw M5 30 Jahre è la più potente M5 mai realizzata

da in Auto 2014, Auto Edizione Limitata, Auto nuove, Berline, Bmw, Bmw M5, Supercar
Ultimo aggiornamento:

    Per festeggiare 30 anni serve qualcosa di speciale. Bmw M5 special edition 30 Jahre è il modo giusto per rendere omaggio a tre decenni trascorsi in compagnia di una berlina di segmento D dalle prestazioni da supercar. Per chi con il tedesco non ha a che farci tutti i giorni, sveliamo subito il significato di 30 Jahre, anche se è facilmente intuibile (30 anni). Non è la solita edizione speciale in serie limitata con qualche ritocco di stile qua e là, la M5 cambia volto e lo fa intervenendo sulla sostanza delle cose: il motore.

    Stabilito che i 560 cavalli della versione normale non erano sufficienti, la divisione M ha pensato bene di intervenire sulla pressione di sovralimentazione dei due turbocompressori TwinPower Turbo per fare cifra tonda e toccare i 600 cavalli e 700 Nm di coppia massima, spalmata su un range mostruoso: da 1500 a 6000 giri/min si ha la spinta di un treno. L’otto cilindri a V di 4.4 litri è stato ottimizzato in alcuni parametri di gestione e per quanti non riusciranno ad accaparrarsi una delle 300 Bmw M5 special edition 30 Jahre, sarà comunque possibile scegliere il Competition Package, che includerà – oltre all’incremento di potenza di 15 cavalli – anche un assetto ribassato di 10 millimetri con ammortizzatori e molle più rigidi.

    Gli interventi specifici che trasformano la M5 in special edition si estendono anche al differenziale Active M, allo sterzo (reso più diretto) e alla modalità M Dynamic del DSC (il controllo di stabilità; ndr) che è stata rivista in funzione di un impiego ancor più sportivo. Prima di sbirciare tra le note di design e gli interventi estetici, completiamo il quadro tecnico con quella che è la velocità massima, limitata a 250 km/h che possono diventare 305 con il pacchetto M Driver, mentre in accelerazione bastano 3.9 secondi per coprire lo zero-cento. A frenare i 1870 kg della M5 ci pensa, invece, un impianto frenante con dischi anteriori da 400 millimetri di diametro e pinze a sei pistoncini, mentre dietro i dischi sono da 396 e pinza a unico pompante.

    Lo stile
    L’edizione limitata si veste di una tinta speciale, del programma Individual, la Frozen Dark Silver metallizzata, accoppiata con il doppio rene nero e il paraurti con maglie anch’esse scure.

    La duplicità di colori la ritroviamo anche sui cerchi in lega da 20 pollici e sugli sfoghi d’aria collocati dietro ai passaruota anteriori. In coda, quattro terminali di scarico suonano le note giuste del V8.
    L’abitacolo vive sul contrasto tra nero e alluminio, e l’abbinamento di Alcantara e pelle sui sedili. Il volante ha cuciture a contrasto e anch’esso è rivestito in Alcantara, un bel comando tre razze, particolarmente sottili. I particolari che rendono riconoscibile la M5 30 Jahre sono molteplici, dal battitacco con logo specifico, fino al badge davanti al passeggero, sulla fascia in alluminio che corre per tutta la plancia, senza dimenticare la targhetta numerata.

    Su una supercar di queste proporzioni appare quasi superfluo parlare dell’impianto audio. Basti sapere che si può optare per un Harman Kardon da 600 watt o un Bang&Olufsen da 1200 watt. La terza via? Fare a meno di entrambi e lasciar suonare il V8 4.4 litri.

    Fabiano Polimeni

    543

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2014Auto Edizione LimitataAuto nuoveBerlineBmwBmw M5Supercar

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI