BMW M550d 2017 xDrive, scheda tecnica del motore quadri-turbo diesel: Touring e berlina

BMW M550d 2017 è l'ultima aggiunta alla gamma M Performance. E' il motore diesel più potente di sempre su una Serie 5

da , il

    BMW M550d 2017 xDrive rilancia. La scheda tecnica del motore turbodiesel segnala un incremento delle prestazioni e una diminuzione dei consumi e ne fa la BMW Serie 5 diesel più potente mai sul mercato. L’uscita di BMW M550d 2017 Touring è prevista entro fine anno, prima, a luglio, sarà la volta della berlina. Le differenze saranno minime in termini velocistici, perché se la M550d tre volumi accelera in 4″4 da zero a cento, la Touring lo fa in 4″6, entrambe, invece, hanno la velocità massima autolimitata a 250 orari. I consumi diminuiscono dell’11% e si attestano a 5.9 litri/100 km nel ciclo misto.

    Inevitabilmente è il motore sei cilindri in linea TwinPower Turbo da 3 litri di cilindrata a essere il protagonista. La potenza cresce di 19 cavalli, la coppia di 20 Nm. Si tratta di un motore turbodiesel common rail con pressione di 2.500 bar, dotato di quattro turbocompressori, in luogo dei tre adottati in precedenza.

    Il funzionamento tradizionale prevede che siano sempre attivi tre turbocompressori. Lo schema vuole che ai due turbo a geometria variabile, compatti e ad alta pressione si sommino due turbocompressori a bassa pressione, che rimpiazzano il singolo turbo grande del vecchio sei cilindri diesel.

    Il secondo turbocompressore ad alta pressione si attiva solo oltre i 2.500 giri/min e contribuisce alla spinta nella zona alta del contagiri. I valori di coppia sono esagerati, ben 760 Nm tra 2.000 e 3.000 giri/min, oltre 450 Nm già a 1.000 giri/min, accompagnati da ben 400 cavalli espressi a 4.400 giri/min. L’elasticità e il vigore dell’erogazione sono abbinati al cambio Steptronic 8 marce automatico, con programma di funzionamento M Performance, per velocizzare le cambiate. BMW M550d 2017 xDrive è sì una turbodiesel ma con il badge BMW M non può prescindere dalla prestazioni. Per ricercarle, ecco di serie l’assetto sportivo con altezza da terra ridotta di 10 millimetri, a richiesta si potranno avere, invece, le sospensioni adattive. Di serie l’Integral Active Steering, le quattro ruote sterzanti, proseguendo con lo scarico M Performance e terminali cromati scuri, le pinze freno blu metallizzato e il pacchetto aerodinamico M, con il nolder posteriore l’elemento di spicco sulla berlina.

    Nuova BMW Serie 5: dimensioni e motori

    BMW M550d 2017, motore efficiente e pronto

    Si riconoscerà visivamente per un frontale dal paraurti modificato, la cornice del doppio rene in Cerium Grey, i cerchi da 19 pollici di serie, con gommatura differenziata tra anteriore e posteriore (a richiesta i cerchi da 20″). Invariata l’offerta di sistemi connessi BMW ConnectedDrive, ripresi pari pari dalle altre proposte Serie 5. Si potrà personalizzare la M550d xDrive con sedili sportivi in pelle Dakota o misto Alcantara-tessuto. Tornando ai temi tecnici, il motore “quadri-turbo” multistadio prevede il ricircolo dei gas di scarico anche per i turbo a bassa pressione, un vantaggio per le emissioni inquinanti e l’efficienza complessiva. Ai bassi regimi, inoltre, quando si richiede la massima spinta (e pressione di sovralimentazione), una serie di condotti instrada l’aria per un’attivazione il più rapida possibile dei turbocompressori. Un intercooler maggiorato, poi, assicura un trattamento superiore d’aria per il raffreddamento.