Bmw Pininfarina Gran Lusso Coupé, a Villa d’Este 2013 la Serie 8 del futuro [FOTO]

Bmw e Pininfarina insieme

da , il

    C’è spazio in casa Bmw per un revival della Serie 8? In attesa di scoprire i piani futuri, al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este 2013 arriva la Bmw Pininfarina Gran Lusso Coupé.

    Esemplare unico, realizzato da Pininfarina e con le proporzioni di quella che è una super coupé, altra cosa rispetto alla Serie 6. L’intervento di Pininfarina sugli stilemi tipici Bmw è evidente, a partire dal frontale.

    Gruppi ottici sottili, incastonati in un frontale imponente, reso ancor più importante dal doppio rene di grandi dimensioni.

    Il paraurti prova a snellire la vista complessiva, con le “lame” delle luci diurne a led sulle prese d’aria laterali.

    Dal logo Bmw sul cofano nascono tre nervature, due delle quali vanno a creare i montanti anteriori, dove spiccano gli specchietti sostenuti da un singolo profilo.

    Fiancata tesa, movimentata in basso da una profonda scalfatura che alterna le superfici e si raccorda con le branchie dietro le ruote anteriori (cerchi da 21 pollici), amplificando la sensazione di sportività, quella confermata dalla targhetta V12 impressa sul montante C, appena dietro la consueta conformazione a mazza da golf per l’arco dei finestrini.

    Ma c’è di più, visto che Pininfarina ha ricreato un gioco di superfici che visivamente raddoppia l’effetto. Colpisce anche il passo lungo, per quella che dovrebbe essere un’auto da 5 metri o poco più.

    Proprio come la Serie 8 del 1989, anche la Gran Lusso Coupé monterà un dodici cilindri a V, con la progenitrice che allora poteva contare anche su un V8. Prodotta per 10 anni, fino al 1999, vennero venduti poco più di 30 mila esemplari.

    Lamiere dalle forme plastiche, interrotte da uno spigolo netto che collega gruppi ottici posteriori e anteriori. La coda è caratterizzata dalla forma delle luci, sottili e unite da un bordo rosso al centro del bagagliaio. Volume alto, apertura dall’alto, per una vettura che certo non ha vocazioni da gran carico.

    Resterà una one-off, oppure l’annunciato arrivo della Mercedes Classe S coupé convincerà Bmw a produrre quella che andrebbe a essere una variante sportiva dell’ammiraglia Serie 7, magari dopo il lancio della nuova generazione, attesa nel 2015?