NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Bmw Serie 1 usata: prezzi, scheda tecnica e caratteristiche [FOTO]

Bmw Serie 1 usata: prezzi, scheda tecnica e caratteristiche [FOTO]
da in Auto 2013, Auto usate, Berline, Bmw, Bmw Serie 1
Ultimo aggiornamento:

    Ha portato Bmw ad avere successo nel segmento C premium. La Bmw Serie 1 usata è ancora oggi un oggetto piuttosto ricercato sul mercato, potendo contare su un’arma unica tra tutte le avversarie: la trazione posteriore.
    Peculiarità sconosciuta all’Alfa Romeo Giulietta, Audi A3, Mercedes Classe A, Volvo V40, quelli che oggi sono i modelli alternativi alla Serie 1. Quando nacque, nel 2004, si presentò con un progetto tutto nuovo, che avrebbe dato origine anche alla Serie 3 E90. La mission? Sostituire la Serie 3 Compact, sperando in maggiori e migliori fortune.

    Lo stile

    Bmw Serie 1 cinque porte usata

    La matita di Chris Bangle ha disegnato tratti originali, con vincoli precisi dettati da un’architettura anch’essa mai vista su una segmento C. Motore anteriore longitudinale, con i sei cilindri in linea a richiedere spazio: così ecco il cofano lungo, l’abitacolo arretrato e con non troppo spazio per i passeggeri posteriori.
    Un restyling, nel 2007, ha introdotto la versione tre porte, decisamente più accattivante, pur penalizzando ulteriormente l’accesso ai posti dietro. Un paraurti anteriore nuovo, gruppi ottici meno regolari nelle forme, sono gli interventi di maggior impatto. Resta invariato il gioco di superfici concave e convesse sulla fiancata, con gli spigoli a tormentare un profilo altrimenti anonimo, tante sono le due volumi sportiveggianti sul mercato.

    Non solo tradizionale berlina cinque porte è la Serie 1: cabrio e coupé presto si aggiunsero a completare una gamma che non si faceva mancare nemmeno la versione M.

    Gli interni

    interni Bmw Serie 1 usata

    Riprende lo stile della più grande Serie 3 la 1 dentro l’abitacolo. Il restyling del 2007 sfoggia una plancia a sviluppo orizzontale, con la fascia in alluminio a spezzare la monotonia delle plastiche. Chi cerca spazio, meglio scelga altri modelli. Se dietro si sta stretti, davanti certo non è una reggia, colpa anche del cambio montato in posizione longitudinale, che ruba centimetri preziosi.

    Complessivamente è una segmento C piacevole, che punta a una clientela giovane e in cerca di forti connotati sportivi. Per nulla banale il design, con forme movimentate e inserti in alluminio nei posti giusti, come le maniglie delle portiere.

    Tecnica e motori

    motore benzina 120i

    Motore anteriore, trazione posteriore, sospensioni Multilink a cinque bracci e struttura anteriore in alluminio.

    Non si può certo dire che la Serie 1 manchi di soluzioni raffinate.
    Senza contare l’ampia offerta di propulsori, benzina e diesel, aspirati e turbo. Si parte dal 116i benzina, aspirato, 122 cavalli. Più concreto il due litri 118i da 143 cavalli, almeno per assecondare le velleità sportiveggianti. Diventa seria la questione con la 120i e i 170 cavalli promessi nel 2007, prima che si arrivasse agli attuali 184.
    Ma non finisce qui il lungo elenco, perché con la 125i si salta nel mondo dei sei cilindri in linea da tre litri; quel mondo di cui fanno parte anche la 130i (265 cavalli) e 135i, esagerata versione turbo da 306 cavalli.
    Optare per un benzina aspirato due litri, lo stesso 118i, può essere il giusto compromesso tra prestazioni e consumi, tanto più se si valuta l’opzione di un impianto gpl.

    Sono i chilometraggi a parlare in favore delle Serie 1 benzina, perché i diesel, inutile farsi illusioni: dal 116d al biturbo più prestazionale, 123d, il contachilometri avrà parecchie cifre in più. Tutti propulsori a gasolio da 2 litri di cilindrata nel 2007 (il millesei turbodiesel arriverà nel 2010; ndr), sfoggiano quattro livelli di potenza: 116 cavalli (116d, dal 2009), 143 (118d), 177 (120d) e 204 cavalli il 123d.

    Le dimensioni della Serie 1 berlina nel 2007, anno del restyling, sono decisamente compatte: 4 metri e 22 di lunghezza, 175 centimetri in larghezza e 141 in altezza.

    Quotazioni
    Che i migliori affari si facciano sulle versioni benzina della Bmw Serie 1 dal 2007 in poi lo confermano le quotazioni. Per una 116i benzina, con motore millesei aspirato, cinque porte in allestimento Eletta servono 7.800 euro (74 mila chilometri). Vantaggiosa anche la 120i, decisamente più potente e quotata a 9.900 euro con identico chilometraggio e allestimento Futura o Eletta.
    Sempre restando a fine 2007, per una Serie 1 118d cinque porte con filtro antiparticolato occorrono 10.100 euro: poco più della 120i, vero, ma in questo caso si parla di un esemplare con circa 124 mila chilometri sulle spalle. Lo stesso chilometraggio sulla 120d porta le quotazioni a 10.700 euro.

    789

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2013Auto usateBerlineBmwBmw Serie 1
    PIÙ POPOLARI