BMW turbosteamer e l’auto diventa a vapore

da , il

    BMW turbosteamer e l’auto diventa a vapore

    Abbiamo esagerato! Non è che BMW ha deciso di fare le auto a vapore. Però gli ingegneri della casa di Monaco hanno trovato, forse, il modo di sfruttare tutto quel calore che il motore genera e che andava disperso.

    Apprendiamo dal sito BMW che nel reparto di ricerca e sviluppo del gruppo si sta lavorando per sfruttare il calore dell’auto. Nel motore con cui si sono fatti gli esperimenti, 1,8 litri, si è riscontrato una riduzione dei consumi nell’ordine del 15% a fronte di un aumento di potenza. Il tutto in maniera intelligente: grazie alla dispersione di calore dei gas di scarico e dell’acqua di raffreddamento si è potuto avere emissioni e consumi minori a fronte di dinamicità e potenza superiori.

    Il Turbosteamer ha un funzionamento abbastanza semplice: nei circuiti il liquido si riscalda trasformandosi in vapore, in grado di azionare una girante e quindi un motore. “Il Turbosteamer avvalora dunque la nostra convinzione che il motore a combustione interna rappresenta una tecnologia con elevate potenzialità per il futuro” afferma il professor Burkhard Göschel, presidente del settore Sviluppo e Acquisti di BMW AG.

    L’obiettivo di sviluppo di BMW punta alla commercializzazione del prodotto nel giro di 10 anni.