Salone di Parigi 2016

BMW X5, foto spia: il muletto 2018 al Nürburgring [FOTO]

BMW X5, foto spia: il muletto 2018 al Nürburgring [FOTO]

    Parliamo della BMW X5. il Suv medio-grande della casa bavarese vede già in pista il suo successore, come testimoniano queste foto spia scattate sul circuito del Nürburgring Nordschleife, l’anello leggendario da 20 Km, il cosiddetto “inferno verde” che, proprio a causa della sua durezza, è il tracciato ideale per mettere alla prova i modelli che ancora devono arrivare alla fase di produzione.
    Si può osservare una volta di più che il ciclo di vita commerciale delle automobili si sta accorciando, praticamente ovunque. Anche in casa BMW, dove generalmente la nuova generazione di un modello esce dopo sette anni dalla precedente. Le prime tre generazioni della X5 hanno appunto seguito questo programma; la terza è uscita nel 2013 ma, poiché già sta girando il muletto, è probabile che il nuovo modello venga presentato nel 2018, quindi solo 5 anni dopo.

    BMW X5 2018 foto spia 03

    I primi avvistamenti del muletto di quarta generazione sono stati a gennaio. Ora la mascheratura lascia intravedere qualcosa in più, pur essendo ancora molto pesante. Gli unici dettagli che si possono intuire sono il cofano motore di nuovo disegno e le differenti prese d’aria anteriori. Il resto è troppo nascosto per dedurre qualcosa di sensato.
    L’attuale generazione della X5 ha come codice progetto F15, che tre anni fa ha sostituito la E70. La prossima invece verrà siglata come G05. Le novità meccaniche saranno molte. A cominciare dall’uso della nuova piattaforma modulare Clar, acronimo di Cluster Architecture, cioè architettura raggruppata o a grappolo.
    Gli acini dei grappoli sono i moduli produttivi, cioè le parti dell’auto. La Clar ne impiegherà un numero minore ma dalla maggiore versatilità; significa soprattutto un grande risparmio nei costi.

    Da un punto di vista dei materiali, l’obiettivo è ottenere strutture significativamente più leggere e rigide. In questo modo si possono ottenere minori consumi ed emissioni o, volendo, maggiori prestazioni. L’aumentata rigidità consente una migliore tenuta di strada, quindi più sicurezza e, nuovamente, maggiori prestazioni. Verranno impiegati mix di acciaio ad alta resistenza, alluminio, lega di magnesio e fibra di carbonio.
    La nuova X5 potrà montare motori di diverso frazionamento: 4, 6 e anche 8 cilindri. Ci sarà certamente anche una versione ibrida plug-in. Comunque, in attesa della quarta generazione per il 2018 inoltrato, entro il 2016 dovrebbe arrivare un restyling della versione attuale, che comprenderà sostanzialmente un aggiornamento tecnologico dei vari equipaggiamenti.

    442

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI