Bmw Z2 spider: nel 2015 con trazione anteriore? [FOTO]

da , il

    Bmw Z2 rendering

    E’ bene prepararsi alla rivoluzione, perché in casa Bmw è quel che faranno. All’orizzonte potrebbe esserci una Z2 spider che andrà a posizionarsi ampiamente al di sotto della Z4, oggetto riservato a pochi fortunati, pienamente nel dna del marchio di Monaco di Baviera, con il suo motore anteriore longitudinale e trazione posteriore. Ma il futuro, per la casa dell’elica, sarà sempre più a trazione anteriore.

    Il concept Bmw Active Tourer ha convinto tutta la critica alla recente apparizione in anteprima mondiale al Salone dell’auto di Parigi 2012 e tra un anno si presenterà (pressoché immutato) con il nome di Bmw Serie 1 GT, andando a rappresentare il primo modello a trazione anteriore di Bmw.

    La piattaforma utilizzata, nome in codice UKL1, verrà impiegata anche per lo sviluppo della nuova generazione di Bmw Serie 1 e della prossima Mini. Ruota intorno all’ampliamento della gamma verso il basso il progetto dei tedeschi per assicurarsi una clientela ancora più giovane e non necessariamente con ampie risorse economiche. Ventitré nuovi modelli, 11 a marchio Mini, i restanti con il logo di Monaco di Baviera: è quanto anticipa l’autorevole giornale inglese Autocar, che va oltre e racconta di un progetto decisamente interessante.

    Se Alfa Romeo, grazie all’accordo siglato con Mazda, tornerà nel campo delle spider sfiziose a trazione posteriore, la sfida per chi ha costruito la propria storia su auto a trazione posteriore è mantenere inalterato il piacere di guida offrendo una due posti secchi da contrapporre al futuro Duetto e MX-5.

    «Stiamo valutando un’auto che abbia lo spirito della Z3. Sarà di dimensioni simili, ma è pianificato l’utilizzo di una piattaforma con trazione anteriore per mantenere bassi i costi e assicurare un margine di guadagno che la renda sostenibile con bassi volumi di produzione», sono le parole di un insider a Monaco di Baviera, riportate da Autocar.

    A tracciare l’identikit, sarà quindi un modello diverso dalla Bmw Serie 2 cabrio, andrà invece a copiare lo spirito della Mini roadster che, a questo punto, è legittimo pensare possa cedere il passo alla sorella maggiore, mantenendo solo la cabrio quattro posti. Viceversa, ci sarebbe non poca confusione, con ben tre proposte scoperte tra marchio inglese e Bmw.

    Orientativamente sarà lunga 4 metri e alta 125 centimetri, con capote in tela. Non è una vera Bmw con trazione anteriore e i limiti di potenze da scaricare a terra su un solo asse? Forse. E’ per questo che nei piani dei tedeschi c’è sia un motore 2 litri turbo da 300 cavalli, che la trazione xDrive: andrebbero a formare il top di gamma, una sorta di versione Motorsport per chi, oltre all’apparenza, cerca anche tanta sostanza.

    Trazione integrale confermata come alternativa per tutti i modelli sviluppati sul pianale UKL1. La giustificazione a un progetto dal nome Bmw Z2, con lo schema attualmente pensato, sta in considerazioni ben precise sul target di clientela a cui andrebbe a rivolgersi, più attento al brand che non alla tecnica. «Non ‘è motivo per cui un’auto a trazione anteriore non possa offrire una dinamica di marcia simile a una trazione posteriore», spiega un ingegnere Bmw. «Lo sviluppo di numerosi sistemi di aiuto alla guida, come i differenziali elettronici, virtualmente elimina l’influenza delle ripercussioni della trazione sul volante se impostato correttamente».

    Fonte rendering: Autocar