Bmw Z4: anteprima nuova versione al Salone di Detroit

Bmw Z4: anteprima nuova versione al Salone di Detroit

Fa già bella mostra di sè la nuova BMW Z4 e tanta ne farà al Salone di Detroit dopo Natale dove verrà esposta in anteprima, l'auto si caratterizzerà per innovazioni di rilievo in fatto di motori e tecnologia oltre ad un inedito design

da in Anteprima auto, Auto 2009, Bmw, Bmw z4, Cabrio e spider, Salone di Detroit 2017
Ultimo aggiornamento:

    Ad unire il vecchio ed il nuovo nella Bmw Z4 che sta per uscire e l’attuale versione resta solo il nome, visto che l’attuale modello sembra distante miglia dal precedente. Anche il design che contraddistingue la vettura è cambiato, si vedano le linee dell’auto oggi più ardite e abbondanti rispetto ad un tempo, mentre uguali sono rimasti i posti a disposizione, due secchi pur se nel massimo confort.

    Parliamo di una roadster nel vero senso della parola, a trazione posteriore con copertura retrattile del tetto in metallo ed un’attenzione per il benessere degli occupanti senza precedenti, basta vedere infatti l’attenzione riservata all’intrattenimento di bordo, mentre meccanicamente anche la nuova BMW Z4 si avvarrà come un tempo della trazione posteriore.

    A consacrarla sarà il prossimo Salone di Detroit subito dopo Natale ed in quella sede scopriremo una vettura a sei cilindri dalle prestazioni ai massimi livelli. Molto bella anche all’interno la BMW Z4 si distingue per via di accorgimenti a carico della plancia e degli arredi che hanno un tocco di sicura esclusività dove il nuovissimo si fonde con il moderno ed un tocco di classicità che non guasta mai anche in vetture concepite nell’attuale millennio. Da citare i comandi al volante ed il grande e chiarissimo display, oltre alla ricca dotazione sparsa qua e là.

    Per quanto concerne i motori sulla nuova BMW Z4 ritroviamo il sei cilindri con potenze che vanno da 204 a 306 cavalli benzina di 2,5 litri di cilindrata il primo che riesce a far schizzare l’auto da 0 a 100 orari in 6 secondi e mezzo con la possibilità di raggiungere i 240 km/h di velocità massima, mentre per il motore più potente la velocità massima giunge a 250 km/h e l’accelerazione si abbassa a meno di 6 secondi. Da ricordare che la BMW Z4 si avvale di un cambio a doppia frizione a sette marce con paddle al volante.


    Come è ovvio che sia non mancano tutti quegli accorgimenti volti alla sicurezza stradale soprattutto con il dispiego di sensori sparsi qua e là, a partire da quelli che gestiscono la pressione degli pneumatici persino il radar e cam parcheggio. Insomma, un’auto dove non si è badato a spese in fatto di tecnologia a bordo fino a realizzare un vero gioiello della tecnica; peccato non conoscere ancora i prezzi di vendita di quest’auto.

    Foto tratte da: Virtual Car

    429

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAuto 2009BmwBmw z4Cabrio e spiderSalone di Detroit 2017
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI