Bmw Z7, la supercar ibrida condivisa con Toyota

Bmw Z7, la supercar ibrida condivisa con Toyota

Bmw e Toyota lavorano a una supercar da contrapporre alla Porsche 911

da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto nuove, Bmw, Supercar

    Ci sono elementi possibili e altri tutti da scrivere, a partire dal nome. Bmw Z7 è quello che potrebbe battezzare la futura supercar del marchio tedesco, ma non v’è certezza. Quel che al momento invece si sa è che fa parte del progetto Silk Road 2, all’interno del quale rientra anche una sportiva due posti a marchio Lexus e sviluppata congiuntamente. Non è l’unico modello che vedrà la cooperazione tra Bmw e Toyota, perché già nel 2017 arriverà sul mercato una coppia di prodotti che assumeranno le fattezze di nuova Z4 e seconda generazione di GT86, almeno stando ai rumors che circolano sulla stampa inglese e i forum tedeschi ben informati sulle vicende Bmw.

    Sono le primissime indiscrezioni quelle che emergono, tra le quali c’è anche una potenziale data di lancio sul mercato, ancora molto distante: tra fine 2018 e inizio 2019. Futuro remoto.
    L’obiettivo di Bmw è di entrare nel segmento delle supercar sfruttabili nella quotidianità, insomma, andare a dar fastidio alla Porsche 911. Il cavallino di Stoccarda è sotto “attacco” su più fronti, perché anche in Mercedes hanno pronta la AMG GT, destinata a incrociare le armi con la 911 Turbo e la GT3. Bmw Z7 si “accontenterebbe” di giocarsela con la Carrera, a cifre allineate al di sotto dei 100 mila euro.

    Certo, quel che vale per Mercedes AMG GT vale anche per la Bmw Z7: non puoi sfidare il mito ricopiandone i contenuti.

    Devi inventarti qualcos’altro. La novità sta nell’architettura ibrida che avrebbe la supersportiva bavarese: motore biturbo benzina sei cilindri, tre litri di cubatura, abbinato al motore elettrico. Il primo montato in posizione centrale, vera primizia per Bmw, mentre l’elettrico prevedibilmente abbinato all’asse anteriore, se non con una funzione di Kers e, quindi, anch’esso al retrotreno. Si stimano potenze tra i 400 e 500 cavalli, di cui 150 elettrici, un peso da mantenere al di sotto dei 1650 kg, per non penalizzare l’handling.

    Parlare di stile è prematuro, tuttavia, per la disposizione del propulsore, si potrebbe pensare a una Z7 influenzata nel design dalla Bmw i8 (in foto), con abitacolo necessariamente spostato in avanti.

    Fabiano Polimeni

    391

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAnticipazioni AutoAuto nuoveBmwSupercar
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI