NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Bmw Z8 di 007, auto del film “Il mondo non basta” [FOTO]

Bmw Z8 di 007, auto del film “Il mondo non basta” [FOTO]

La BMW Z8 è una delle auto più esclusive ed affascinante di quelle usate dall'agente segreto 007

da in Auto dei film, Auto sportive, Bmw, Cabrio e spider
Ultimo aggiornamento:

    Da sempre nei film dedicati alle avventure dell’agente 007 si sono avvicendate sul grande schermo alcune delle auto più esclusive di ogni epoca. Anche nell’ambito della nostra rubrica sulle auto rese note dal cinema ci siamo già occupati di una delle vetture utilizzate da James Bond, la Lotus Esprit de ‘La spia che mi amava’. I fan della spia britannica sanno anche che le sue auto hanno optional che poco hanno a che vedere con le dotazioni offerte sulle corrispondenti vetture di serie. Anche la BMW Z8 in ‘Il mondo non basta’ non fa eccezione. Nel film l’anziano Q, unico personaggio rimasto invariato fin dai primissimi film con Sean Connery, presenta come al solito il suo gioiello, elencando tutti i suoi gadget e le caratteristiche più importanti.

    La spider tedesca di 007 è dotata di armatura in titanio, un sistema di guida a distanza tramite la chiave di accensione e un paio di pratici lanciamissili terra-aria a scomparsa in corrispondenza delle prese d’aria laterali. Nel corso del film questi speciali optional vengono sfruttati a dovere, anche se dopo aver abbattuto un elicottero la sfortunata Z8 finisce tagliata a metà da un enorme sega circolare.

    Per i puristi dei film tratti dai libri di Ian Fleming, l’unica vera auto di James Bond deve essere un’Aston Martin. E in effetti nei film più recenti c’è stato un ritorno alle origini, con alcuni degli ultimi gioielli del costruttore inglese.

    La Z8 non è l’unica BMW guidata dalla spia britannica (ricordiamo infatti anche la Z3 e la Serie 7), ma si tratta certamente di quella più affascinante. Prodotta soltanto dal 1999 al 2003, è una roadster di lusso del marchio bavarese presentata per la prima volta al Salone di Tokyo del 1997. Esteticamente la Z8 ripropone elementi stilistici delle auto del passato, rivisti però in chiave moderna. L’effetto complessivo è decisamente riuscito, con una linea che anche oggi risulta attuale. Dal punto di vista tecnico la Z8 condivide la stessa meccanica della M5 E39, ma presenta un telaio in alluminio. Sotto il cofano è presente un V8 da 4941 cc in grado di erogare una potenza di 400 cavalli, con cui lo scatto da 0 a 100 avviene in 4,7 secondi e la velocità massima è limitata a 250 km/h. La Z8 è stata concepita in origine come una roadster con capote in tela, ma volendo era possibile ordinarla con l’hard top che non ne appesantiva l’estetica.

    Il prezzo della Z8 era certamente alto: in Italia fu lanciata all’inizio del 2000 con un listino vicino a 240 milioni di lire, posizionandosi al vertice della gamma BMW dell’epoca. Questo fu uno dei principali motivi che decretarono il relativo insuccesso di vendite, con circa 5.700 esemplari prodotti e venduti in tutto il mondo.

    490

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto dei filmAuto sportiveBmwCabrio e spider
    PIÙ POPOLARI