Salone di Parigi 2016

Buche in strada: i consigli per evitare i danni peggiori

Buche in strada: i consigli per evitare i danni peggiori
da in Consigli e Guide
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 25/03/2015 15:15

    Chevrolet Designs for Pothole Perseverance

    Le buche nelle strade sono diventate negli ultimi tempi un accessorio immancabile, come l’autoradio o la vernice metallizzata. Non le abbiamo solo noi, ma le nostre sono pervasive. Poi, ovviamente, i nostri problemi vengono sempre amplificati internazionalmente, come se ne avessimo l’esclusiva. Circa un mese fa anche l’attore Daniel Craig ha dovuto subire la stessa sorte di quattro milioni di romani. Durante alcune riprese per il prossimo film della serie 007, “Spectre“, girate per le strade di Roma, l’attuale James Bond ha battuto la testa per colpa di una buca profonda presa durante una scena d’inseguimento a bordo di un’Aston Martin.

    Roma, ma non solo

    Roma non è sola in questa graduatoria della vergogna. Anche le altre metropoli non scherzano. La scusa preferita dagli enti proprietari delle strade, prevalentemente comuni e province, è la mancanza di fondi. Scusa inaccettabile, perché l’automobile, insieme agli altri tipi di veicoli, è uno dei beni più massacrati da tasse, imposte e balzelli vari. I miliardi provenienti da bollo, Iva, Ipt, accise sui carburanti, imposte sulle assicurazioni, incassi da soste e strade a circolazione limitata, dove vanno a finire? Le cifre folli provenienti dalle multe tramite autovelox piazzati a tradimento nei punti più redditizi (non in quelli più pericolosi) o attraverso le telecamere agli incroci, che dovrebbero legalmente essere impiegate per la sicurezza stradale, che fine fanno?

    Le strade sono in uno stato vergognoso

    Domande oziose, purtroppo. Le strade sono in uno stato vergognoso. Ma gli appalti si continuano a smistare. E le cronache giudiziarie ci mostrano quale sia il loro reale scopo, in troppi casi. E curiosamente non esiste mai un assessore che si dimetta o un dirigente che venga licenziato perché i lavori stradali sono eseguiti male o non eseguiti affatto.

    I nostri consigli

    Per il momento dobbiamo arrangiarci da soli. Un aiuto può arrivare dai consigli elaborati dagli esperti della General Motors. Negli Stati Uniti, sul finire dell’inverno, i problemi sono grossi in molte zone. Anche da quelle parti, esposte a condizioni climatiche ben peggiori delle nostre, l’asfalto si spacca a causa delle variazioni di temperatura (con conseguente espansione e contrazione dei materiali) e si formano buche di tutto rispetto. Il colosso americano, che collauda i propri veicoli in tracciati di prova appositamente “perforati”, fornisce i seguenti semplici ma importanti suggerimenti: -mantenere sempre la pressione corretta di gonfiaggio delle gomme; -utilizzare, nei periodi prescritti, gomme invernali; -pulire fari e spazzole dei tergicristalli, per migliorare la visibilità (e vedere quindi le buche); -evitare di passare sopra pozze d’acqua, che potrebbero nascondere buche profonde; -mantenere una buona distanza dai veicoli che ci precedono, in modo da avere il tempo di vedere ed evitare le buche; -se si prende una buca profonda, controllare se lo sterzo è ancora allineato correttamente e se la pressione della ruota colpita non è calata di colpo; in questi casi, andare subito in officina.

    566

    Salone di Parigi 2016

    ARTICOLI CORRELATI