Bugatti 57 S Atalante: ritrovamento rarissimo

Un'eredità che vale molto di più di tanti lasciti quali cespiti immobiliari è quella che riguarda il medico inglese che s'è visto lasciare dal nonno una vecchia Bugatti del 1936 che potrebbe arrivare a costare all'asta ben 6 milioni di euro

da , il

    Bugatti Atalante Type 57 del 1936

    Per alcuni l’eredità per essere tale deve essere rappresentata soltanto da cespiti quali case e terreni, in pochi considerano che anche un’auto per lo più storica può valere più di un appartamento di lusso posto in una zona centrale di una grande metropoli.

    E così che un tale signore inglese s’è ritrovato milionario per il solo fatto che il nonno l’ha nominato erede della sua Bugatti 57 S Atalante che, pur se impolverata e un po’ abbandonata nel garage di casa, vale pur sempre la mastodontica somma di ben 3 milioni di euro, ma c’è chi dice che il suo valore potrebbe giungere persino a sei milioni di euro.

    Il valore stratosferico di quest’auto è tale per effetto del fatto che si tratta di un esemplare rarissimo a suo tempo costruito in soli 17 esemplari e, oggi, chissà quanti ne sono rimasti “sani”.

    La vettura si presenta in buono stato con una settantina di migliaia di chilometri percorsi fatto che nel complesso annette un’importanza stupefacente al ritrovamento al punto da superare la Ferrari Testarossa che fino adesso era stata leader in fatto di valore assoluto per un’auto d’epoca per un esemplare datato 1962 .