Bugatti: si è dimesso l’Amministratore Delegato Thomas Bscher

Bugatti: si è dimesso l’Amministratore Delegato Thomas Bscher

L'amministratore Delegato di Bugatti, Thomas Bscher, si dimette

da in Bugatti, Coupè
Ultimo aggiornamento:

    Thomas Bscher CEO di Bugatti

    L’amministratore delegato di Audi, Martin Winterkorn, ha recentemente dichiarato che la Bugatti non costruirà un nuovo modello e nemmeno un’auto con numeri produttivi tali da giustificare una vera e propria linea di produzione. In questo modo tornava sulle dichiarazioni dell’Amministratore Delegato di Bugatti, Thomas Bscher, che aveva dichiarato, qualche tempo prima, esattamente il contrario. La conseguenza a questa presa di posizione del n.1 di Audi è stata la decisione di Bscher presentare dimissioni immediate dal suo incarico.

    Nostro personalissimo giudizio: certamente può essere estremamente complicato e delicato prendere decisioni produttive relativamente a un marchio così particolare e con al suo attivo, nella storia recente, pochissimi modelli e dalla tiratura limitatissima (l’EB110 della sgangherata gestione italiana del marchio da parte di Romano Artioli, l’EB112 di Giugiaro mai andata oltre lo stadio di prototipo, l’ultima Veyron nata dalle mani del Gruppo Vw-Audi non senza tanti problemi e ritardi). Ciò non toglie che la realizzazione di un modello comunque estremamente esclusivo potrebbe essere positivo nelle vicende del travagliato marchio Bugatti. Vogliamo pensare che le ragioni principali di questo diniego risiedano in logiche di budget.

    220

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BugattiCoupè
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI