NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Canter Eco D: il primo ibrido applicato ai mezzi pesanti, in tutto e per tutto

Canter Eco D: il primo ibrido applicato ai mezzi pesanti, in tutto e per tutto
da in Mitsubishi, Mondo auto

    Se anche i mezzi pesanti si avvarranno di motori ibridi, sarà per l’ambiente un ulteriore conquista ed in effetti, il passo sembrerebbe breve, prima che ciò accada, come pare di capire guardando questo particolare mezzo di derivazione Mitsubishi, chiamato Canter Eco D.

    Il veicolo sfrutta un propulsore turbodiesel di 3,0 litri di cilindrata da 125 cavalli di potenza cui si aggiunge un piccolo motore elettrico da 48 cavalli con batteria al litio ione. Canter Eco D ha trasmissione automatica Inomat II .
    Non è che il veicolo possegga particolari misteriosi sistemi di funzionamento, visto che opera alla stregua di ogni altro veicolo ibrido, ma la particolraità che tale propulsione si trovi all’interno di un mezzo del genere è la prima particolarità che colpisce e, dunque, meno utilizzo del motore tradizionale, ai bassi regimi e grande capacità di accumulare energia altrimenti sprecata in corso di frenata sono le doti peculiari di ogni altro motore ibrido, ivi compreso Canter.

    Dove, Canter Eco Diesel diventa innovatore al massimo, è laddove serva manovrare il piano di carico, ad esempio nei movimenti del cassone o eventuali gru montate, in questo caso, si fa ricorso solo al motore elettrico.

    Dunque, anche da questo punto di vista ci troviamo di fronte ad un veicolo che riduce le emissioni inquinanti, i consumi e i rumori, stante la maggiore silenziosità dei propulsori elettrici di fronte a quelli tradizionali e, soprattutto ci si colloca di fronte ad una nuova tecnologia che si estende in ogni ambito, grandi veicoli da lavoro compresi.

    270

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MitsubishiMondo auto
    PIÙ POPOLARI