Car Pooling: siglato accordo fra Comuni e Coop

Car Pooling: siglato accordo fra Comuni e Coop
da in Car Pooling, Noleggio auto
Ultimo aggiornamento:

    Car Pooling

    Siglato l’accordo fra ICS (Iniziativa dei Comuni per il Car Sharing) e ANCC-COOP (Associazione Nazionale delle Cooperative di Consumatori-Coop) per incentivare l’uso di un servizio di trasporto cittadino eco-compatibile, come riportato da Help Consumatori.

    Mobilità a Roma, torna il car pooling – MDC stila decalogo “antitraffico”
    Da lunedì 18 al 23 settembre 2006, durante la “Settimana Europea per la Mobilità” indetta dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, i soci COOP potranno ottenere le informazioni necessarie alla conoscenza del servizio di car sharing ed iscriversi a costi vantaggiosi ed esclusivi: sconti sugli abbonamenti annuali del 35%, 10% di bonus sui fatturati cumulati annualmente e, per coloro che aderiranno al servizio entro i 50 giorni dall’inizio della campagna, lo sconto degli abbonamenti sarà addirittura del 50%.
    Per le cooperative aderenti all’Associazione Nazionale sono previsti sconti annuali del 50%, sconti sul costo orario e sul costo mensile per le auto dedicate all’azienda. Entrambe le categorie avranno accessi facilitati per le tessere aggiuntive.
    Gli interessati potranno informarsi presso i desk appositamente allestiti in 17 punti vendita COOP che aderiscono all’iniziativa nelle città di Torino, Genova, Firenze, Venezia, Modena, Bologna e Provincia di Rimini.

    La promozione – si legge nella nota stampa – è stata pensata come un’occasione importante di conoscenza e rilancio di un servizio vantaggioso per l’utente e ottimo dal punto di vista ecologico, individuando nella platea dei soci Coop (oltre 6 milioni in tutta Italia) il tipo di utente “sensibile” e attento alle problematiche ambientali.
    Il servizio di car sharing, attivo 365 giorni l’anno 24 ore su 24, risponde alla necessità di un’efficace politica di sviluppo sostenibile nella quale rientra la salvaguardia e la protezione dell’ambiente dai fenomeni dell’inquinamento ed, in particolare, dell’inquinamento atmosferico.

    Con i contributi del Ministero è stato possibile – sottolinea Coop -organizzare servizi di trasporto pubblico di uso collettivo, quali il car sharing che ha prodotto risultati significativi e positive ricadute ambientali ed economiche, sia per il singolo utente che per la collettività, verificabili negli 8 comuni dove il servizio è già attivo: Venezia, Torino, Genova, Bologna e Provincia, Modena, Provincia di Rimini, Roma e Firenze.

    ICS Car Sharing sarà presto attivo anche a Milano e Provincia e Parma.
    Usando relativamente poco l’auto, fino a 10 mila km all’anno, i costi del car sharing sono inferiori rispetto al possesso di un’auto. Si può risparmiare fino a 2.000,00 € all’anno e inoltre si hanno notevoli vantaggi:
    · parcheggi gratis nella fascia blu e negli stalli car sharing;
    · nessuna spesa di assicurazione, bollo, riparazioni e manutenzione meccanica, revisione dell’auto, bollino blu, pulizia e carburante;
    · agevolazioni che scaturiscono da particolari convenzioni;
    · transito nelle zone a traffico limitato;
    · permesso di usare le corsie preferenziali di bus e taxi;
    · circolazione anche nei giorni di blocco del traffico.
    Dal punto di vista ambientale, conclude la nota, una diffusione del servizio di car sharing porterebbe ad una minore occupazione di spazio pubblico, una riduzione delle emissioni inquinanti e di quelle acustiche, un aumento dell’utilizzo del trasporto pubblico. Il car sharing sostituisce circa 8-10 auto private.

    512

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Car PoolingNoleggio auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI