NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Carburante, prezzi che oscillano

Carburante, prezzi che oscillano

Gli aumenti di carburante non fanno altro che fare arrabbiare i contribuenti automobilisti e le associazioni di categoria

da in Associazioni Consumatori, Mondo auto, Prezzo benzina
Ultimo aggiornamento:

    Benzina

    Il prezzo dei carburanti sembra salire sull’ottovolante verso l’inizio del mese, per poi scendere quando si giunge agli ultimi giorni. Il continuo saliscendi ha qualcosa di strano, specie per le associazioni dei consumatori che ne hanno, sempre, denunciato lo strano bilancino effettuato da alcune compagnie. Non appena una di queste ritocca i prezzi, ecco che viene seguita da un’altra, con un effetto domino, sempre a scapito però degli automobilisti. Dopo il rialzo deciso da Agip, per esempio, quasi tutte le compagnie si sono allineate arrivando a sfiorare la soglia critica di 1,4 euro al litro per la benzina e di circa 1,25 euro al litro per il gasolio.

    Ci sono, poi, quattro compagnie che ritoccano il prezzo della benzina prima di tutte, come Esso, Q8, Shell, Total. L’Antitrust ha sentito puzza di bruciato e si è messa subito ad indagare. Qualcuno pensa ci sia un cartello tra petrolieri che ammorba il mercato del carburante, a tutto danno di chi utilizza i veicoli a motore per lavoro.

    Se si tralasciano i numeri, però, quello che non convince affatto è la cadenza con cui le grandi compagnie rialzano i listini. Sembra quasi che, verso la fine del mese, cioè quando il denaro scarseggia, ecco che arriva puntuale il ribasso, alle pompe di benzina, per incentivare a prendere l’auto.

    Al contrario, all’inizio del mese, cioè quando si riceve lo stipendio, si verifica l’innalzamento dei prezzi. Tale coincidenza è stata segnalata tante volte dalle associazioni dei consumatori, specie a ridosso di ponti e festività, vale a dire quando milioni di automobilisti si mettono al volante per qualsivoglia ragione. Bisognerebbe che gli istituti posti a controllo del mercato del petrolio si mettessero al servizio del consumatore, per investigare sugli strani aumenti di cui è preda il mercato degli approvvigionamenti petroliferi.

    346

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Associazioni ConsumatoriMondo autoPrezzo benzina
    PIÙ POPOLARI