Carburanti: aree di servizio autostradali a rischio chiusura

da , il

    Autostrada_benzinai

    Un altro effetto della crisi? Forse, fatto sta che stavolta sono messi a rischio i servizi relativi all?erogazione di carburante e non solo, lungo le autostrade italiane.

    A confermarlo la Confesercenti che denuncia come in queste arterie vi sia stato un calo dell?erogato di benzina e gasolio pari al 15% ciò ha comportato un disagio da parte dei gestori nel poter garantire l?attuale organico esistente al punto da convincere gli operatori di questi servizi a scendere in piazza per protestare contro le Compagnie Petrolifere, bloccando l?attività.

    Questo il risultato dell?incontro che si è tenuto solo ieri a Milano e che ha visto gli interventi del presidente della Faib Autostrade-Confesercenti, Antonino Lucchesi al termine della riunione di coordinamento dei gestori autostradali tenutasi ieri a Milano.

    ? La crisi – ha affermato – è ulteriormente aggravata dall’atteggiamento delle compagnie petrolifere che si sottraggono al confronto e non vogliono rinnovare accordi economici scaduti da due o più anni. E’ evidente – ha concluso Lucchesi – che se le compagnie non affrontano le questioni aperte sono a rischio i servizi notturni sulla rete autostradale, compresi quelli di rifornimento, fermo restando la facoltà dei gestori di avvalersi della leva del prezzo praticato sulle aree stesse”.