NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Carburanti: aumento dei prezzi

Carburanti: aumento dei prezzi

Il prezzo dei carburanti continua a crescere a discapito delle tasche degli italiani, le associazioni che tutelano i consumatori si lamentano, ma il Governo non interviene

da in Associazioni Consumatori, Jeep, Lancia, Mondo auto, Prezzo benzina, Sciopero benzinai
Ultimo aggiornamento:

    Carburanti: aumento dei prezzi

    Se l’aumento dei prezzi dei carburanti ha subito una battuta d’arresto durante le festività pasquali, ecco che arriva un nuovo aumento. Ma oramai siamo abituati e non ci stupiamo più, i carburanti continuano incessantemente ad aumentare di prezzo e sembra che nulla e nessuno intervenga per fermare un motore che è da troppo tempo in moto.

    Shell ha portato il prezzo della benzina a 1,422 euro al litro, di conseguenza anche le altre compagnie hanno apportato le modifiche al listino prezzi, infatti la Q8 ha portato il prezzo della benzina a 1,425 euro e del gasolio 1,259 euro al litro, aumentandoli rispettivamente di 1,5 centesimi e di 2 centesimi. Adusbef, acronimo di Associazione Difesa Utenti Servizi Bancari, Finanziari, Postali, Assicurativi, insieme a Federconsumatori hanno già invitato il Governo a realizzare una riforma che impedisca la speculazione sui prezzi dei carburanti. Lo stesso è quello che pensa il Codacons che porta avanti la battaglia per quanto riguarda i prezzi dei carburanti da moltissimo tempo e che ha presentato un esposto a 104 Procure della Repubblica proprio per l’aumento dei prezzi. Il Presidente del Codacons, Carlo Rienzi, commenta: “il Governo avrebbe dovuto dimostrare di non essere succube delle compagnie petrolifere, liberalizzando il settore, favorendo l’ingresso di nuovi competitori, come la grande distribuzione e le pompe bianche, favorendo la trasparenza dei prezzi.

    Ma evidentemente il Governo è rimasto a ‘secco’ di misure, visto che è da un anno che annuncia la riforma del settore, senza però aver ancora preso un solo provvedimento. Peraltro le poche misure proclamate e mai fatte sarebbero comunque insufficienti e blande anche solo per attenuare lo strapotere delle compagnie petrolifere”.

    322

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Associazioni ConsumatoriJeepLanciaMondo autoPrezzo benzinaSciopero benzinai
    PIÙ POPOLARI