Carburanti: coi costi alle stelle, interveniamo sui trasporti pubblici

Carburanti: coi costi alle stelle, interveniamo sui trasporti pubblici

da , il

    Caro benzina: usiamo l'autobus

    La situazione in ambito ai costi dei carburanti si è fatta davvero insostenibile e non potrebbe che essere così stante l?evidenza del costo del greggio, schizzato a ben 110 dollari al barile. Sperare in un intervento volto a ridurre le accise che gravano sulla benzina e parte del carico fiscale che si abbatte su questo carburante, ci sembra difficile, ma che almeno si attivino gli Enti Locali potenziando i trasporti pubblici, soprattutto laddove siano carenti per sopperire alla scelta forzata delle famiglie impossibilitate ad utilizzare l?auto.

    Lo chiede Adiconsum, l?associazione dei consumatori con una nota: “Il caro benzina – ha dichiarato Paolo Landi, segretario generale dell’associazione – sta obbligando un sempre più crescente numero di cittadini a servirsi del mezzo pubblico”. Tuttavia a questo aumento dell’utenza, “sino ad oggi – ha continuato Paolo Landi - non è corrisposto un parallelo aumento delle corse, con aumentati disagi ai cittadini. Le aziende di trasporto debbono rimodulare l’offerta per accogliere questa nuova domanda per trasformare quello che oggi è un obbligo in una opportunità da sfruttare”.

    Pare di capire dunque che solo potenziando il trasporto pubblico contestualmente si liberano le città dal traffico congestionato diminuendo l?inquinamento e questo processo dovrà essere incentivato dalle stesse società di trasporto urbano che dovranno sensibilizzare i cittadini e a sua volta essere esse stesse sensibilizzati dai Comuni.