Carburanti: prezzi in calo….

Carburanti: prezzi in calo….

Giustamente poco soddisfatte le Associazioni dei Consumatori, Adusbef e Federconsumatori in testa di fronte a ribassi dei carburanti tanto irrisori; ben altra cosa si sarebbe verificata con ribassi di almeno 8 centesimi di euro al litro

da in Associazioni Consumatori, Mondo auto, Prezzo benzina, Sciopero benzinai
Ultimo aggiornamento:

    Benzina, prezzi in calo

    Dovremmo essere contenti….. la benzina cala, finalmente… ma non siamo per nulla contenti perché se è vero che il costo dei carburanti sta flettendo verso il basso, vero è anche che siamo ben lungi dal poter considerare questa tendenza interessante ai fini del risparmio per le famiglie italiane. Infatti, assistere a ribassi per Agip e Esso pari a 1 – 2 centesimi al litro, quando va bene, lascia del tutto indifferenti i consumatori e le stesse Associazioni dei Consumatori. Nel dettaglio il market leader ha diminuito di 2 centesimi la benzina, scendendo a 1,416 euro/litro, e di 1 centesimo il diesel fino a 1,270 euro/litro. Esso è intervenuta al ribasso sulla sola benzina: -1,5 centesimi posizionando così il prezzo di riferimento del prodotto a 1,420 euro/litro”.

    Ad “imbufalirsi “ contro ribassi tanto irrisori sono Associazioni come Federconsumatori e Adusbef che reputano i ribassi irrisori ed insufficienti e, comunque, conti alla mano, alla luce della riduzione che ha avuto il greggio, calato dell’11%, è davvero inimmaginabile che possa leggersi nelle facce degli italiani una qualsivoglia soddisfazione di fronte a ribassi tanto miseri.

    Ben altra cosa si verificherebbe di fronte a diminuzioni di almeno 8 centesimi di euro al litro, col risultato che la benzina potrebbe costare circa un euro e 40 centesimi e allora si che si potrebbe pensare a ribassi “seri”. Ne deriva che diventa quanto mai urgente per le associazioni,una Commissione istituzionale di controllo sul fenomeno della doppia velocità. Commentano i presidenti Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti: “È evidente, ormai, il rallentamento della velocità di adeguamento al ribasso dei prezzi dei carburanti. Un fenomeno speculativo che denunciamo da tempo e che, ribadiamo, è urgente stroncare.” Le ricadute delle mancate riduzioni per gli automobilisti ammontano a 176 euro l’anno.

    Fonte foto: ANSA

    332

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Associazioni ConsumatoriMondo autoPrezzo benzinaSciopero benzinai
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI