NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Carburanti: una sana politica apporterebbe un risparmio di oltre 150 euro pro capite

Carburanti: una sana politica apporterebbe un risparmio di oltre 150 euro pro capite

Ma c’è di più, l’Italia paga un altro prezzo relativo alla mancata liberalizzazione della vendita dei carburanti non essendoci stato il giusto impulso a che, ad esempio, la benzina fosse venduta nella grande distribuzione, oppure nalle cosiddette ” pompe bianche ” ovvero quei distributori senza bandiera

da in Associazioni Consumatori, Mondo auto, Prezzo benzina
Ultimo aggiornamento:

    benzinai

    Cominciamo col dire che gli italiani, in occasione del ponte dell’Immacolata, hanno subito un duro colpo di fronte alle colonnine della benzina, visto che hanno dovuto sottostare ad un aumento del 13% circa del prezzo dei carburanti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando la benzina costava un euro e 16 centesimi al litro, oggi ne costa mediamente un euro e 31 centesimi. Tale fatto da adito a tutta una serie di ragionamenti messi in ballo da due importanti Associazioni dei Consumatori del calibro di Federconsumatori e Adusbef.

    Le due Associazioni sottolineano la diversità della velocità dei prezzi alla pompa dei carburanti in Italia rispetto all’Europa e dunque, visto che l’Italia è uno dei Paesi membri della UE, non si capisce perché si debba assistere a tale divario. Una discrepanza che si riflette anche sul costo delle materie prime stante l’evidenza che in Italia, il 90% delle merci viaggia su gomma.

    Ma c’è di più, l’Italia paga un altro prezzo relativo alla mancata liberalizzazione della vendita dei carburanti non essendoci stato il giusto impulso a che, ad esempio, la benzina fosse venduta nella grande distribuzione, oppure nalle cosiddette “ pompe bianche “ ovvero quei distributori senza bandiera; tali fatti determinerebbero un risparmio notevole sui costi dei carburanti che si tradurrebbero, secondo Rosario Trafiletti di Federconsumatori e Elio Lanutti di Adusbef, in un risparmio annuo per costi diretti di 168 euro e, data l’incidenza dei prezzi dei carburanti sul trasporto merci, di 120 euro per costi indiretti.

    Il beneficio complessivo sarebbe, quindi, di 268 euro annui.

    312

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Associazioni ConsumatoriMondo autoPrezzo benzina
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI