Castagna Aznom: solo per le piste e per pochissimi eletti

Castagna Aznom: solo per le piste e per pochissimi eletti
da in Auto sportive
Ultimo aggiornamento:

    Conosciamo la carrozzeria Castagna e le sue vetture, quasi sempre supersportive che anche adesso ci stupisce con la Aznom di derivazione Corvette Z06.

    Resistente, elastica e leggera, grazie al suo telaio in alluminio, la supercar si avvale di un 8 cilindri di 7,0 litri di cilindrata con due turbocompressori che fanno toccare alla vettura il limite dei 820 cavalli di potenza.

    L’auto si rivolge ad un pubblico ristrettissimo che l’acquista solamente per qualche corsa in un circuito affittato per l’occasione, visto che non è prevista un’auto stradale di questo modello, che, oltretutto, ha un costo impossibile.

    E, sorprendendoci, la Castagna Corvette, nonostante l’utilizzo tanto ristretto, ha un abitacolo confortevole, con regolazione assistita dei sedili tramite computer, potente climatizzatore, area telefonica, navigatore e potente impianto audio e, chicca finale, la funzione RACE che, grazie a Google Earth, localizza la vettura nel punto preciso dell’autodromo dove corre.

    Ma la Castagna Corvette è stata anche una buona occasione per testare la qualità di componenti offerti da diversi produttori, come ha fatto Pirelli con le proprie P-Zero, AEZ con i cerchi, Brembo con i freni, Samsung con la componentistica elettronica per l’intrattenimento e Alcantara per i rivestimenti interni.

    220

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto sportive
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI