Catene da neve a ragno: montaggio, prezzi e informazioni utili [FOTO]

Oggi parliamo di catene da neve a ragno. Scopriamo insieme come sono, quali vantaggi offrono e quali sono i loro svantaggi rispetto a catene tradizionali e penumatici invernali. Tutte le informazioni utili qui.

da , il

    Oggi parliamo di un prodotto ben noto a chi è frequentatore della montagna. Esistono differenti tipologie di catene da neve, tutte con i loro pregi o difetti, ed esistono anche le catene ad ancoraggio esterno chiamate catene ‘ragno’ per la loro forma curiosa. A differenza delle catene tradizionali, queste ultime non hanno alcun sistema di fissaggio sul lato interno della ruota. Questo significa che sono molto più facili da montare e che possono essere utilizzate anche su vetture normalmente non catenabili. Come abbiamo già avuto modo di sottolineare, sono molte le tratte stradali in cui è obbligatorio montare pneumatici invernali o avere con se le catene da neve, è quindi è importante chiarirsi un po’ le idee su tutte le varie soluzioni. Su questo articolo vi parleremo in particolare di questo tipo di catene da neve, delle loro caratteristiche e di come si montano.

    Come sono fatte?

    I modelli differiscono molto da un produttore all’altro, ma il concetto di base delle catene da neve a ragno è sempre lo stesso e si possono sempre distinguere due parti principali: il sistema di ancoraggio e la catena vera e propria. La prima parte si fissa al cerchio: alcuni modelli vengono venduti con un disco da fissare sul lato esterno dei cerchioni all’inizio della stagione invernale, altri invece vanno a fare presa direttamente sui bulloni. Le catene hanno poi un meccanismo di vario genere che va ad agganciarsi al sistema di ancoraggio in modo sicuro e rapido.

    Vantaggi

    A differenza delle catene tradizionali che, durante il montaggio, costringono gli automobilisti a fare piccoli spostamenti con l’auto per ottenere un perfetto posizionamento, le catene da neve a ragno si centrano pressochè automaticamente. Il montaggio avviene con estrema semplicità e i tempi sono ridotti drasticamente. L’altro valore aggiunto di questa tipologia di catene è dato dalla possibilità di usarle anche su vetture normalmente non catenabili, proprio perchè non vanno ad interferire con gli organi meccanici sul lato interno delle ruote.

    Come si montano?

    Andiamo ora a parlarvi della fase di montaggio delle catene da neve di tipo a ragno che, come vi abbiamo già anticipato più volte nel corso di quest’articolo, risulta più facile rispetto a quella delle catene da neve di tipo tradizionale. Oltre a essere più facile è anche più rapida. Andiamo a vedere come si fa.

    Innanzitutto vi è un primo elemento che va fissato al cerchio sotto ai bulloni della ruota stessa non appena inizia la stagione invernale e verrà tolto una volta finito il “pericolo neve” o il periodo in cui vige l’obbligo di montare pneumatici invernali o di catene da neve a bordo. La parte fissata sul cerchione è il vero e proprio “ragno”. La catena, invece, si monta e smonta ad ogni evenienza e si va ad incastrare sul primo elemento, il ragno, fisso sul cerchione. Questa operazione richiede pochi secondi per ogni ruota. Questo tipo di catene a ragno prende il nome di “spikes spider“, appunto per la sua particolare forma.

    Oramai, ci sono anche catene a ragno senza più l’elemento fisso sulla ruota, per questioni di praticità e, soprattutto, di resa estetica: non è molto bello viaggiare con i ragni neri sui cerchi per tutto l’inverno. Questo secondo tipo di catene a ragno si fissano direttamente sui bulloni della ruota, in modo facile e veloce.

    Ricordiamo che, inoltre, come per le catene tradizionali, anche quelle di tipo a ragno vanno montate sulle ruote su cui c’è la trazione, altrimenti non servono a nulla.

    Nel video seguente vedete passo-passo le operazioni per il montaggio di questo tipo di catene.

    Svantaggi

    Sostanzialmente l’unico svantaggio delle catene da neve a ragno è dato dal prezzo (tra i 200 e i 300 € in base a modelli e dimensioni), che è superiore rispetto a quello delle catene tradizionali. A voler essere pignoli poi il livello di trazione dei ragni è inferiori rispetto alle catene con maglie a Y, e quindi su fondi stradali con parecchia neve possono avere qualche difficoltà in più.

    I nostri consigli

    Se si abita in zone in cui la temperatura scende al di sotto dei 7 °C è meglio investire su dei pneumatici invernali: il prezzo di acquisto è alto, ma viene ripagato in termini di praticità, sicurezza e prestazioni. Se capita spesso di trovarsi a percorrere strade innevate è conveniente scegliere (solo o anche) un tipo di catene di facile montaggio, e le catene da neve a ragno in questo caso possono essere le migliori. Se si vuole essere unicamente in regola con la normativa in vigore, è sufficiente avere a bordo un paio di catene tradizionali della misura giusta, che risultano essere la soluzione più economica in assoluto.

    In definitiva, quindi, per essere sempre pronti a qualsiasi evenienza secondo noi l’accoppiata pneumatici termici per l’inverno e catene da neve nel bagagliaio è sempre la migliore.