Chevrolet Volt, all’asta il primo esemplare

L'auto elettrica ad autonomia estesa Chevrolet Volt sarà prodotta negli stabilimenti di Detroit

da , il

    Chevrolet Volt 2

    La produzione in serie dell’auto elettrica ad autonomia estesa Chevrolet Volt è iniziata. Il primo modello uscito dalla linea di produzione, una vettura che a suo modo segna un punto di svolta storico nella tecnologia automobilistica, sarà venduto all’asta per beneficenza. L’ingresso sul mercato della Volt segna l’inizio dell’era della concorrenza nella mobilità elettrica. L’auto di General Motors sarà infatti la più seria rivale della berlina 100% elettrica Nissan Leaf. Il primo esemplare di questa vettura innovativa è quindi un pezzo da collezione di grande rilevanza e ci si aspetta un’asta con offerte piuttosto alte.

    La Chevrolet Volt viene prodotta dagli stabilimenti di Detroit-Hamtramck e l’asta si terrà direttamente all’interno della fabbrica. I proventi della vendita dell’auto saranno devoluti in favore delle scuole pubbliche della città.

    «Ogni aspetto della Chevrolet Volt – ha affermato Mark Reuss, presidente di GM North America – dall’aerodinamica, alla forma, alle batterie è una dimostrazione dell’importanza della matematica e della scienza. Incoraggiando gli studenti dell’area di Detroit in questi campi speriamo di coltivare la futura generazione di ingegneri che continueranno a sviluppare le tecnologie innovative della Volt».

    La prima Volt sarà dipinta con lo stesso colore con il quale l’auto è stata presentata: Viridian Joule. Gli interni sono chiari con inserti scuri. La vettura è equipaggiata con Premium Trim Package, telecamera posteriore e sistema di parcheggio assistito. La base d’asta sarà di 50.000 dollari, mentre il prezzo di listino è di 41.000 dollari.