Chevrolet Volt, i progressi dell’auto elettrica

Chevrolet Volt, i progressi dell’auto elettrica
da in Auto Elettriche, Auto nuove, Chevrolet, Salone di Detroit 2017
Ultimo aggiornamento:

    Volt 2

    Grande affluenza di pubblico a Detroit dove, fra l’altro, non mancano le novità importanti e, fra queste, grande interesse sta dimostrando la Chevrolet Volt, l’auto elettrica di General Motors.

    Ecco un’automobile che può essere assai utile sia nei centri urbani che nei medi percorsi. L’autonomia della vettura è fra le migliori della categoria, atteso che una famiglia americana percorre ogni giorno una cinquantina di chilometri e che la Volt può percorrerne 65 in tutta tranquillità. Da notare che l’automobile si carica in 6 ore, dando la possibilità di essere utilizzata ogni giorno.

    Il risparmio in termini economici è alto, qualcosa come 60 euro al mese rispetto ad una vettura del genere alimentata a benzina.
    La Volt rappresenta l’evoluzione più attuale dell’auto elettrica, nulla che faccia pensare ad un ibrido, poiché il piccolo propulsore a benzina serve solo per i casi d’emergenza e nel caso in cui le condizioni richiedessero una ricarica eccezionale del motore elettrico alimentato a batterie al litio di quasi 200 chilogrammi di peso alloggiate in modo da non infastidire gli occupanti.

    E che la Volt sia una vettura ecologica lo dimostra anche il fatto che il piccolo propulsore a benzina può anche utilizzare E85, bioetanolo e, volendo, anche idrogeno.
    Insomma, la Volt coniuga quanto di meglio l’industria automobilistica americana sta attuando nel rispetto dell’ambiente, soprattutto incalzata com’è dalla concorrenza giapponese, Toyota in testa.

    284

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto ElettricheAuto nuoveChevroletSalone di Detroit 2017
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI