Chrysler, General Motors e Ford tornano in utile

Chrysler, General Motors e Ford tornano in utile

I tre colossi americani di Ford, Chrysler e General Motors hanno registrato un utile nel primo trimestre del 2010

da in Chrysler, Ford, General Motors nuove, Mercato Auto
Ultimo aggiornamento:

    mercato

    Chrysler, General Motors e Ford riportano utili operativi, nel primo trimestre del 2010. Lo stesso presidente USA, Obama, ha sottolineato il fatto che ci sono dei segnali positivi. I tre colossi statunitensi espongono i loro conti ed incoraggiano anche le borse internazionali. Chrysler, in aggiunta, può mettere questi dati all’attenzione degli analisti della Fiat. Era dal 2004 che non si vedevano dei conti positivi, per il loro settore. Obama visiterà anche lo stabilimento della Chrysler a Jefferson North, insieme all’ad di Fiat, Sergio Marchionne. Di seguito, andrà nello stabilimento della General Motors, sempre vicino Detroit.

    Ultima visita, da parte del presidente americano, allo stabilimento della Ford, unica marca d’auto, ricordiamo, a non avere chiesto l’aiuto da parte dello Stato. I risultati dicono che i progressi sono lenti, ma è importante registrare il trend positivo del settore auto, almeno in USA. Cosa differente in Italia, dove FederAuto parla di un crollo verticale delle vendite. In America, poi, c’è la spada di Damocle del settore lavoro, dove la disoccupazione aveva raggiunto valori insostenibili.


    Il sistema previdenziale, in USA, è completamente diverso rispetto al nostro, per non dire che è assente. Il governo di Barack Obama è stato sottoposto a pressioni, specie quando ha stabilito il programma di salvataggio della GM, con un piano di salvataggio pubblico dell’ordine di 6,7 miliardi di dollari. Se non fosse stato così, si sarebbero persi centinaia di migliaia di posti di lavoro, anche alla Chrysler. Buon per la Fiat, dunque.

    Conti alla mano, quindi, General Motors ha chiuso i primi 3 mesi con un utile di 865 milioni di dollari, contro i 143 milioni di Chrysler che ha confermato un andamento simile anche per il periodo aprile-giugno. Buone anche previsioni per il secondo semestre, soprattutto per Ford che ha annunciato un profitto da 2,6 miliardi di dollari. A maggio, infine, Chrysler ha restituito al Tesoro americano 3,4 miliardi di dollari.

    369

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ChryslerFordGeneral Motors nuoveMercato Auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI