NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Chrysler Grand Voyager, foto spia del restyling

Chrysler Grand Voyager, foto spia del restyling

La Chrysler ha deciso di mettere mano al vero restyling del suo grande monovolume, il Grand Voyager

da in Chrysler, Chrysler Voyager, Monovolume, Restyling
Ultimo aggiornamento:

    grand voyager

    La Chrysler ha deciso di dare un nuovo ritocco ad uno dei suoi modelli di auto familiare, molto popolari negli Stati Uniti, la Grand Voyager. La clientela è quella che predilige le vetture spaziose, per necessità di lavoro oppure per avere la comodità di un’auto capiente, per l’intera famiglia. Adesso vengono mostrate le prime foto spia, che fanno il giro del mondo via internet. La Chrysler Grand Voyager è una vettura monovolume di grandissima stazza, con tanti accorgimenti interni, che fanno della grande vettura di casa Chrysler, quasi, un miniappartamento viaggiante.

    Al suo interno, infatti, il cliente potrà trovare tanti accessori, indispensabili per avere, a portata di mano, delle soluzioni utili. Infatti, proprio il comfort, offerto dalla grande monovolume della Chrysler, è uno dei punti a suo favore. Dopo avere registrato la volontà della casa americana, il debutto del nuovo modello potrebbe avvenire entro la fine dell’anno in corso. Sebbene un primo lieve restyling fosse stato già attuato, la Grand Voyager vedrà il ritocco più completo proprio con questa edizione.

    Il cambiamento dei gusti, infatti, impone alla casa madre di cambiare qualcosa, come i fascioni paraurti che si integreranno coi nuovi fari, illuminati da luci a LED, sempre di moda in questo periodo.

    Ben più importanti sono gli aggiornamenti meccanici che, prima, non c’erano quasi stati. Il vecchio motore 3.8 cc V6 a benzina, che sviluppava 193 cavalli, sarà sostituito da un nuovo propulsore 3.6 cc detto Pentastar, dopo l’entrata in gioco del gruppo Fiat in Chrysler.

    La potenza relativa sarà aumentata fino a portarla a circa 280 cavalli. Un aumento di potenza che non implica consumi elevati, anzi tutt’altro. I consumi saranno più bassi ed anche le emissioni inquinanti. Il cambio sarà sempre automatico a sei marce. Il motore Pentastar, di cui si dice un gran bene, potrebbe essere offerto, in un secondo momento, in una variante ancora più performante, parsimoniosa e potente, con l’alimentazione MultiAir di Fiat.

    384

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ChryslerChrysler VoyagerMonovolumeRestyling
    PIÙ POPOLARI