Cina: secondo produttore di auto al mondo

Cina: secondo produttore di auto al mondo
da in Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    La Cina diventerà l’anno prossimo, il secondo produttore al mondo di automobili e questo rappresenta un traguardo ambito confermando il ruolo leader della Grande Tigre anche in campi non proprio convenzionali con quelli che sono i nostri punti di riferimento pensando all’economia cinese.

    Oltretutto, bisogna tener presente che il Prodotto Interno Lordo (PIL ) del Paese della Grande Muraglia, si è assestato, nel 2006, al 9,2% con uno scarto commerciale del 70% di crescita da un anno ad un altro.

    In quest’ottica, la Cina conferma la propria intenzione di invadere con le proprie automobili l’intero pianeta, ma per farlo, dovrà risolvere il problema per l’ambiente rappresentato dalle proprie auto. Ciò per due motivi, il primo, la nuova coscienza dei cinesi volta al rispetto verso l’habitat, il secondo la rigida normativa vigente in Europa, Oltreoceano e negli altri Paesi asiatici che obbligano i produttori a rigide logiche di tutela del proprio e altrui ambiente. Così, se in atto le vetture nuove cinesi obbediscono alla normativa Euro 2, entro il 2008, si dovrà adeguarle alla normativa Euro 3 e, nell’arco di pochi anni, equipararla a quella degli altri Stati evoluti.

    Non è escluso, infine, che a breve il governo di Pechino attui una campagna di incentivazione alla rottamazione, atteso che le auto che circolano in quel Paese sono fra le più vecchie, inquinanti e insicure al mondo.

    Staremo a vedere gli sviluppi.

    243

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI