Cinture di sicurezza. “E’ obbligo farle indossare”

Il conducente di un veicolo ha l'obbligo di far rispettare la normativa in materia di cinture di sicurezza

da , il

    Cinture sicurezza

    Siete alla guida e il vostro amico non si allaccia la cintura di sicurezza. Amico o no, in qualità di conducenti siete “obbligati a obbligare” il passeggero ad allacciare le cinture.

    Lo ha decretato di recente la Cassazione, che in caso di incidente non esiterà a condannare l’incauto al volante come colpevole di “omicidio colposo”.

    Con la sicurezza stradale non si scherza, c’è già uno storico confermarlo.

    E’ successo a un autista siciliano, Antonino A., che davanti al rifiuto del passeggero e amico Daniele G. a indossare le cinture di sicurezza ha preferito non insistere. Risultato, poco dopo l’auto è rimasta vittima di un incidente e il passeggero è stato catapultato dritto contro il parabrezza, morto sul colpo. Il poveretto alla guida, sopravvissuto grazie alla cintura di sicurezza, come se non bastasse si è visto imputare una condanna per omicidio colposo.

    Secondo i magistrati avrebbe dovuto costringere il passeggero a rispettare la normativa, “invitandolo” ad abbandonare il veicolo in caso di mancata collaborazione. La responsabilità è solo sua, solo egli deve “prevedere e prevenire le altrui imprudenze e avventatezze”.

    Stesso discorso per i passeggeri che occupano i sedili posteriori, per i quali è ancora più difficile far rispettare le regole.