Cinture di Sicurezza: responsabile del loro utilizzo, il conducente

Cinture di Sicurezza: responsabile del loro utilizzo, il conducente

    Responsabile della sicurezza in auto è il conducente, anche nel caso di uso delle cinture

    Attenzione a guidare con a bordo passeggeri privi della cintura di sicurezza, i guai potrebbero anche essere molto seri.

    Il passeggero, infatti, sorpreso ad un controllo senza l’utilizzo della cintura, sopporta una multa che va da 70 a 285 euro, ma nessuna decurtazione di punti dalla patente di guida. Il conducente, invece, oltre alla sanzione perde, di netto, 5 punti dalla propria patente. Se, con il passeggero c’è un minore affidato alla sua potestà, il passeggero pagherà una sanzione amministrativa anche per il fatto di non aver ottemperato, nei confronti del minore a lui affidato, a quanto previsto dal Codice della Strada, ovvero ad una multa pari a quella prevista per chi viaggia senza cintura di sicurezza in auto.

    Ma attenzione, le cose si complicano e di molto, in caso di incidente stradale, secondo una recente Sentenza della Corte di Cassazione, la n.

    30065 del 15/ settembre 2006 del mancato utilizzo della cintura, risponde il conducente, indipendentemente dalla proprietà dell’auto, ma per il semplice fatto di guidare il mezzo, addirittura, anche nel caso che le cinture fossero state allacciate , ma non adeguatamente. Ciò in quanto, in caso di sinistro, il conducente può persino essere condannato per il reato di lesioni colpose.

    Infatti, la Suprema Corte, così recita: “ Il conducente di un veicolo ha l’obbligo di verificare sempre che i passeggeri facciano uso della cintura di sicurezza e, in caso negativo, deve invitarli ad allacciarle con cura”.

    Insomma, in caso di rifiuto dei passeggeri al corretto utilizzo delle cinture, al conducente spetta il no, deciso, a mettersi in marcia.

    300

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI