Citroen 2CV: si avvicina al debutto

da , il

    Citroen 2CV: si avvicina al debutto

    New Beetle, al seguito della Volkswagen Maggiolino, nuova Mini, in luogo della ?vecchia? versione inglese, nuova Fiat 500, remake del modello anni 50/60/70 ed ora tocca a Citroen con la 2CV, in edizione moderna, riveduta e corretta.

    La differenza fra la nuova e la vecchia versione sarà sostanziale, perché l?edizione 1948, anno di nascita di questa utilitaria, era pervasa non solo dall?aria spartana, ma da soluzioni improntate sulla massima economicità, a discapito un po? di tutto, nonostante i tempi, mentre la nuova, pur essendo parimenti ispirata agli antichi concetti che esaltino l?economia d?acquisto e di esercizio, offrirà confort e sicurezza e tecnologia, anche d?avanguardia.

    Le dimensioni della futura 2CV consisteranno in una lunghezza di 3,85 m. , dunque abbastanza adatta come auto da città a trazione anteriore e propulsore a 4 cilindri di 1.100 cc. da 61 cavalli di potenza, un 1.400 cc. da 75 fino a 90 cavalli, compresi due propulsori turbo diesel di 1.400 HDI da 70 cavalli e 1.600 HDI da 92 cavalli, tutti con cambi manuali, anche se sparirà la vecchia ?pipa? che fu della vecchia 2CV, della Dyana e anche della Renault 4.

    Da segnalare gli sforzi di Citroen per realizzare una vettura dai bassi consumi e ridotte emissioni inquinanti. La 2 CV, a meno di novità dell?ultima ora, dovrebbe essere presentata al prossimo Salone dell?Auto di Francoforte, per entrare in commercio nel 2009, ad un prezzo, sicuramente, interessante; i competitors, insomma, sono?. Avvisati!